Jamie Lee Curtis parla della figlia transgender: “Abbiamo guardato al suo percorso con meraviglia e orgoglio”

Redazione 31 luglio 2021 15:55

L’attrice Jamie Lee Curtis ha parlato per la prima volta della figlia transgender, Ruby, e lo ha fatto usando parole come “meraviglia e orgoglio” per descrivere il processo vissuto da Ruby. 

Curtis ha avuto il promesso della figlia per raccontare la sua storia, in un’intervista al magazine Aarp. Lei e suo marito Christopher Guest, regista e musicista, ha detto, hanno “guardato con meraviglia e orgoglio a come nostro figlio è diventato nostra figlia Ruby”. Venticinque anni, Ruby lavora nel campo dei videogame e ha in programma di sposarsi il prossimo anno. A celebrare la cerimonia, ha detto Curtis, sarà proprio lei, senza però aggiungere ulteriori dettagli. Curtis e Guest, sposati da 1984, hanno due figlie: Ruby, appunto, e Annie, che oggi ha 34 anni. Entrambe sono state adottate. Da sempre Jamie Lee Curtis si è spesa molto in favore della comunità LGBTQ. 

Jamie Lee Curtis si racconta: “Sono così felice”

Condividendo su Instagram la foto della copertina di Aarp, il magazine che fa capo all’omonima organizzazione statunitense che si occupa degli over 50, l’attrice ha fatto capire di avere molte ragioni per sorridere. “Sorrido raramente in fotografia. Una vecchia idea. Ma non ho potuto farne a meno durante questo shooting per Aarp, perché SONO COSI’ felice!”, ha scritto. Nell’intervista ha raccontato di come la sua vita sia cambiata intorno ai 50 anni, una “grande migrazione mentale”, iniziata dopo aver superato al tossicodipendenza, aver cresciuto i figli e aver iniziato a leggere molto. 

Jamie Lee Curtis, che alla prossima Mostra del Cinema di Venezia riceverà il Leone d’oro alla carriera e continua la sua carriera di attrice, produttrice, scrittrice di libri per bambini e filantropa. 

Fonte : Today