Lido abusivo a Marechiaro coi lettini che erano già sotto sequestro, denunciato 69enne

30 Luglio 2021

Un 69enne napoletano è stato denunciato dalla polizia a Marechiaro: nel corso di un controllo gli agenti hanno scoperto che un lido abusivo, già sottoposto a sequestro agli inizi di luglio, era tornato in piena attività; sedie e lettini erano stati nuovamente posizionati sulla spiaggia e c’erano anche i pozzetti frigo con cibo e bevande.

21 CONDIVISIONI

In una precedente operazione la Polizia di Stato aveva già sequestrato dei lettini che erano stati posizionati senza autorizzazione ma, quando gli agenti sono tornati per un controllo a Marechiaro, hanno visto che il lido abusivo era tornato in attività. Ed è scattata una seconda denuncia: destinatario un 69enne napoletano, che ora dovrà rispondere di violazione dei sigilli, occupazioni e innovazioni abusive e per occupazione abusiva di spazio demaniale e inosservanza di limiti alla proprietà privata.

L’attività abusiva è stata scoperta dai poliziotti del commissariato Posillipo e della Squadra Sommozzatori dell’Ufficio Prevenzione Generale, che erano in pattugliamento a Marechiaro, a Napoli, a bordo di gommone e acquascooter. I lettini destinati al noleggio erano stati posizionati su una spiaggia nei pressi del Palazzo degli Spiriti. Inoltre, nella stessa operazione, i poliziotti hanno ispezionato una caverna ricavata dalla scogliera sul mare scoprendo che all’interno erano state accatastate 17 sedie da mare ed erano stati sistemati 4 pozzetti frigo contenenti bibite e alimenti, destinati alla vendita e anche questi senza autorizzazione.

Il precedente sequestro c’era stato il 5 luglio scorso, avevano proceduto gli agenti dello stesso commissariato insieme ai militari della Guardia Costiera e a personale della Polizia Locale, nell’ambito di controlli sull’abusivismo sul demanio marittimo a Marechiaro. Anche in quel caso, oltre a lettini e sedie, erano stati trovati frigoriferi portatili dove il “gestore del lido” teneva alimenti e bibite da vendere ai bagnanti a cui noleggiava le attrezzature.

Leggi anche

Scatta un provvedimento antimafia: la polizia sequestra una villa a un pregiudicato

Le attrezzature sequestrate il 5 luglio a Marechiaro

21 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage