G20 Napoli terminato, da mezzanotte riapre il Lungomare: via Chiatamone torna a senso unico

23 Luglio 2021

Finito il G20 a Napoli sul Clima e l’Ambiente, dalla mezzanotte di oggi, venerdì 23 luglio, sarà ripristinata progressivamente la viabilità ordinaria. Si comincerà con la riapertura di via Partenope e via Nazario Sauro. Mentre via Chiatamone tornerà a doppio senso. Entro domani saranno rimosse anche tutte le transenne.

0 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

G20

ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI

Terminata la due giorni del G20 sul Clima e l’Ambiente a Napoli, anche la viabilità torna alla normalità. In queste ore stanno andando via le ultime delegazioni internazionali dei 20 Paesi aderenti, tra i quali Stati Uniti, Cina, Russia e l’Unione Europea. Dalla mezzanotte di oggi, venerdì 23 luglio, a quanto apprende Fanpage.it, sarà ripristinata progressivamente la viabilità ordinaria. “Abbiamo programmato la riapertura a partire dalle 23,30”, conferma a Fanpage.it l’assessore ai Trasporti Marco Gaudini, nella task force di coordinamento del piano mobilità per l’evento mondiale della Prefettura di Napoli, assieme al comandante della Polizia Municipale, il generale Ciro Esposito.

Da mezzanotte riapre via Partenope

Via Partenope e via Nazario Sauro potrebbero essere tra le prime strade a riaprire alla circolazione. Entrambe sono state inserite in questi giorni all’interno della zona rossa Covid. Le delegazioni dei ministri, infatti, hanno alloggiato in gran parte negli hotel del Lungomare, oltre a quelli di Corso Vittorio Emanuele, e a pochi altri grandi alberghi in città. Sarà quindi subito ripristinato anche il senso unico di marcia su via Chiatamone, per l’occasione trasformata a doppio senso, considerata la chiusura del Lungomare.

Gli operai del Comune provvederanno a rimuovere le transenne e i new jersey da piazza del Plebiscito, piazza Trieste e Trento e via Cesario Console, che in questi giorni sono stati il cuore dell’evento, che ha avuto la sua sede all’interno del Palazzo Reale di Napoli. Il piano di sicurezza ha retto e non si sono verificati incidenti, nonostante il caos dei primi giorni e lo sciopero dei trasporti pubblici che stamattina ha interessato per 4 ore metropolitana Linea 1, bus e funicolari.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage