Man of Steel, lo sceneggiatore rivela il peggior appunto di Warner Bros. allo script

A volte le note dei produttori sulla sceneggiatura sono davvero attente e ben pensate (ricordiamo quelle di Kevin Feige per The Amazing Spider-Man 2), e possono fare la differenza tra il successo e il flop di un film. Altre… un po’ meno. Come quando lo sceneggiatore di Man of Steel rimase particolarmente contrariato da un appunto di Warner Bros..

Che lo si ami o lo si odi, il film di Superman diretto da Zack Snyder sa sempre come far parlare di sé.

Un giorno sono i fan su Twitter a discutere di meriti e demeriti di Man of Steel, un altro è Snyder a rivelare cosa avrebbe voluto inserire in un suo sequel, ma oggi è lo sceneggiatore Davis S. Goyer a raccontare quale fu l’annotazione che più lo lasciò perplesso sul copione del film. E questa proveniva direttamente da Warner Bros.

Un appunto che mi fecero su Man of Steel riguardava il finale, quando Superman utilizzava il pod con cui era arrivato sulla terra per distruggere la nave del Generale Zod” ha spiegato all’Hollywood Reporter “L’annotazione dello studio diceva ‘Dovete cambiare questa parte’. Abbiamo chiesto perché. Ci dissero ‘Perché se Superman usa quel pod e viene distrutto salvando la città, come farà a tornare a casa su Krypton?’. C’è stat questa lunga pausa, e poi abbiamo risposto ‘Krypton è stata distrutta. Avete visto 30 minuti di questa cosa!’

Fonte : Everyeye