La redazione di Uomini e Donne sotto accusa: arriva il comunicato ufficiale del programma

Troppi pettegolezzi, troppi attacchi, troppe “cose infondante”. Dopo le accuse degli ex concorrenti Teresa Cilia  e Salvatore Di Carlo – secondo cui la redazione di ‘Uomini e Donne’ è a conoscenza delle “vite segrete” di tronisti e corteggiatori – l’autore Claudio Leotta diffonde via Instagram un comunicato in cui respinge ogni addebito.  

Il comunicato della redazione di Uomini e Donne

“Siamo stati in silenzio fino a oggi  – scrive Leotta – nella speranza che alcune persone, che non vogliamo neanche nominare, riflettessero sulle assurde esternazioni chiaramente fatte nell’intento di aggiungere follower ai loro profili e garantendosi, di conseguenza, qualche sponsorizzazione in più. Abbiamo letto cose infondate e, purtroppo, offensive. Una per tutte che la redazione di Uomini e Donne e, in particolare, Raffaella Mennoia, fossero a conoscenza del fatto che una tronista, per tutta la durata del trono, fosse fidanzata. Chi segue Uomini e Donne sa perfettamente che non è così. Ogni qualvolta si è verificato che qualcuno avesse utilizzato il programma per propri scopi mentendo sul proprio stato sentimentale, ne è stata data immediata notizia al pubblico dalla conduttrice”. 

Uomini e Donne, duro scontro tra produzione ed ex concorrenti: “Partiranno denunce” 

Il riferiemento sembra andare all’Affi Fella Gate. Ma che cos’è? Per chi non seguisse la trasmissione, ecco un breve riassunto: Sara Affi Fella, ragazza napoletana di 23 anni, è stata accusata di aver preso in giro redazione e pubblico, dal momento che ha portato il suo “trono”  pur avendo una relazione segreta con l’ormai ex fidanzato Nicola Panico. Tutto è avvenuto nel corso della stagione televisiva dell’anno scorso. 

“Su tale serietà si basa da oltre vent’anni il programma “Uomini e Donne” nonché la professionalità di chi vi lavora – prosegue Leotta – Del resto, l’unica vera strumentalizzazione è quella messa in atto in questi giorni ed in questo luogo “social” da chi è nella chiara ricerca di visibilità ai danni di professionisti che mettono, invece, in atto ed a servizio di ogni partecipante al programma le proprie capacità lavorative e disponibilità. Augurando che tutto ciò sia servito a garantire un pubblico “virtuale” appagante, noi ci rimettiamo a lavorare per un programma in cui crediamo. Vogliamo anche dire che siamo un gruppo coeso, unito dalla stima reciproca, dalla passione e dall’impegno che sosteniamo ogni giorno. Noi ci vogliamo bene. I ragli d’asino non salgono in cielo”.

Teresa Cilia è stata diffidata dalla redazione?

Poco prima, Salvatore Di Carlo aveva lanciato l’ennesima accusa, lasciando intendere che Teresa Cilia sia stata diffidata dalla redazione. “Comunque se c’è stato, se c’è e se ci sarà silenzio, spero che capiate il motivo per cui c’è tutto questo silenzio. Qual è il motivo per cui c’è tutto questo silenzio? io sto parlando è perché non ho diffide e non ho nulla, quindi posso parlare! Ora sponsorizzo anch’io perché ho bisogno di like. Comunque vi volevo dire che da oggi c’è una vacanza se fate swipe up c’è scritto ‘Per i diffidati vacanze omaggio’. Solo per oggi e solo per i diffidati”. 

Fonte : Today