Con un coltello minaccia di morte la moglie e le figlie di 3 e 6 anni

Redazione 10 luglio 2021 09:52

Un mese fa l’intervento dei carabinieri e la denuncia. A distanza di un mese, valutati i fatti, per un 45enne romano la misura si è inasprita, con l’arresto. A fermarlo i carabinieri di Ostia che hanno fermato un 45enne romano per maltrattamenti contro i familiari, dando esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice del Tribunale di Roma.

Il provvedimento è scaturito a seguito dell’intervento effettuato nei primi giorni dello scorso mese di giugno, allorquando i Carabinieri si erano precipitati nell’abitazione di Casal Palocco rispondendo alla richiesta di aiuto di una donna. La stessa, infatti, al culmine di un litigio scaturito per banali motivi, era stata minacciata di morte, insieme alle loro due figliolette di 3 e 6 anni, dal marito che brandiva un coltello. 

Lo stesso dopo il misfatto si era velocemente allontanato dall’abitazione con il suo furgone. Le immediate ricerche consentivano ai Carabinieri di rintracciare l’uomo mentre girovagava, alla guida del furgone, con ancora il coltello addosso. L’uomo, che risultava possedere regolarmente anche delle armi da fuoco cautelativamente ritirate nell’immediatezza, a seguito degli accertamenti clinici effettuati presso l’ospedale “G.B. Grassi”, era risultato positivo all’assunzione di sostanze stupefacenti e alcoliche.

Nell’occasione, i Carabinieri denunciarono l’uomo, mentre la donna e i bambini, ancora in evidente stato di agitazione, vennero accompagnati presso l’abitazione di un familiare. Nelle ore successive relazionarono puntualmente la Procura della Repubblica di Roma che, valutati i fatti ne ha pienamente condiviso le risultanze investigative ed ha richiesto ed ottenuto l’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Il 45enne è stato, quindi, tradotto presso il carcere romano di Regina Coeli.

Fonte : Roma Today