Ecco perché chi era morto volando non è resuscitato a mezz’aria in Endgame

Gli eventi raccontati tra Avengers: Infinity War ed Avengers: Endgame hanno lasciato spazio per la loro complessità ad un’infinità di dubbi e richieste di chiarimenti che, nella maggior parte dei casi, hanno trovato immediatamente risposta.

L’ultima spiegazione in ordine temporale ha dovuto fornirla Kevin Feige e riguarda un dettaglio non proprio insignificante sulle persone tornate in vita dopo esser state eliminate da Thanos. Molte delle vittime, infatti, si trovavano in volo su aerei ed altri velivoli al momento dello schiocco: come mai, allora, non sono resuscitate a mezz’aria quando Hulk ha utilizzato le Gemme?

La risposta sta nell’intelligenza del buon Bruce Banner: “Le persone che si trovavano a 35.000 piedi di altezza al momento della loro scompara non sono state riportate in vita a quell’altezza. Non sono andate incontro ad una nuova morte perché Smart Hulk è intelligente, appunto, e quando ha schioccato le dita… Ha anticipato la cosa, chiedendo che tutti tornassero in vita in maniera sicura. Ecco qui” ha spiegato il boss di Marvel Studios.

Per chi non vedesse l’ora di godersi nuovamente Avengers: Endgame, da domani la versione digitale del film sarà finalmente disponibile in Italia. Provate, invece, a guardare cosa succede a Thanos quando prova a mettersi contro un temibile ristorante messicano…

Fonte : Everyeye