Covid, Firenze: 17enne contro genitori no-vax: “Voglio vaccinarmi”

“Non ci sono alternative. Se voglio tornare a uscire, divertirmi, viaggiare, ma anche semplicemente frequentare i miei amici in sicurezza, devo vaccinarmi”. Lo afferma un 17enne fiorentino, che si è rivolto all’Associazione avvocati matrimonialisti (Ami) della Toscana dopo che i suoi genitori, entrambi no-vax, gli hanno negato il consenso a ricevere il vaccino anti-Covid. “I miei genitori dicono che i vaccini non sono sicuri, ma è una “boiata””, racconta il ragazzo, che si è rivolto all’associazione di matrimonialisti (che ha una convenzione con il ministero dell’Istruzione), tramite la scuola che frequenta. (VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

Il legale: “Al momento la causa non è partita”

Covid in Italia e nel mondo: le ultime notizie del 22 giugno. LIVE

“Al momento – spiega l’avvocato Gianni Baldini, presidente dell’associazione – la causa non è partita e non è nemmeno detto che inizi”. Il legale si augura che si riesca a trovare una soluzione senza arrivare a dover coinvolgere il tribunale per i minorenni. “Ne parlerò con i genitori – afferma il legale – e cercherò di dissuaderli”. Tuttavia, questo episodio non sarebbe un caso isolato. Stando ai dati raccolti dall’Ami Toscana, nell’ultimo periodo situazioni di questo tipo si sono moltiplicate. “Io stesso ho un altro caso ad Arezzo. Un ragazzo di 16 anni che vuole vaccinarsi e ha un genitore favorevole e uno contrario”, racconta Baldini.

Fonte : Sky Tg24