Twitch ha sospeso due famose creator per contenuti sessualmente allusivi

La policy della piattaforma in materia è però criticata per essere poco chiara e applicata in maniera selettiva

Twitch (foto: via Unsplash)

Twitch, la famosa piattaforma di trasmissioni in streaming di Amazon, ha sospeso nei giorni scorsi due note creator per aver pubblicato contenuti a sfondo sessuale che violerebbero le proprie linee guida.

Le due vittime sono Amouranth (Kaitlyn Siragusa) e Indiefoxx (Jenelle Dagres), bloccate per dei contenuti Asmr non espliciti, ma sessualmente allusivi. Si sono riprese e registrate per esempio mentre facevano yoga e leccavano dei microfoni. Twitch non ha fornito ulteriori dettagli e non si conosce il periodo di tempo per cui le due streamer rimarranno offline. Amouranth e Indiefoxx non sono nuove alla sospensione dei propri streaming. Questo è il quarto divieto di Amouranth e il quinto di Indiefoxx.

Questa politica della piattaforma di Amazon è però criticata da alcuni creator per essere applicata in modo selettivo. La stessa Siragusa ha scritto su Twitter di aver visto altre due ragazze produrre gli stessi contenuti “al ritmo di 2-5 mila visualizzazioni senza alcun divieto per mesi” e che tuttora non sono state bannate. Sospendendo Amouranth e Indiefoxx, che hanno decine di migliaia di spettatori a ogni diretta, Twitch cerca probabilmente di disincentivare altri utenti a imitare questo genere di contenuti.

Twitch, come ricorda TechCrunch ha anche riconosciuto la complessità delle proprie regole sulla moderazione. L’intenzione della policy sui contenuti sessualmente allusivi “era di tracciare una linea sui contenuti che sono apertamente o esplicitamente sessualmente allusivi, non di vietare tutti i contenuti che potrebbero essere considerati sessualmente allusivi, ma riconosciamo che le nostre regole non sono così chiare come potrebbero essere”.

Proibire invece ogni forma di contenuto che potrebbe essere interpretato come allusivo comporterebbe molte più restrizioni sui videogiochi e sui contenuti premium che attualmente consentiamo, soprattutto considerando i modi in cui i personaggi femminili vengono talvolta oggettivati ​​o presentati in modo sessualizzato”, ha fatto sapere Twitch.

I contenuti Asmr hanno una propria categoria con 2,4 milioni di followe, che comprende per la maggior parte canali che non si spingono ai confini delle regole di Twitch. Finora, invece di costruire un modo più ponderato per raccogliere contenuti sessualmente allusivi, la società ha deciso di punire chiunque decida di oltrepassare il limite. Il mese scorso, Twitch ha affermato però che stava lavorando a nuove politiche per chiarire ulteriormente le proprie regole sui contenuti sessualmente allusivi.

“Sfortunatamente per Twitch – e per le creatrici donne colpite in modo sproporzionato dalle sue politiche” nota TechCrunch, “l’abbondanza di questi canali suggerisce che finora la piattaforma prenderà le stesse decisioni più e più volte mentre cerca di tracciare una linea all’interno di un’area grigia di sua stessa fabbricazione”.

Fonte : Wired