International Yoga Day, lo avete mai fatto in vigna o in compagnia del vostro cane?

Istituito dall’Onu, ecco i modi più curiosi per celebrarlo, dalle asana con Fido a quelle sul surf, dalla meditazione sulla neve a quella accompagnata da un bicchiere di birra

(Foto: BauBeach)

Siete abituati a fare yoga in palestra o nella sala di una scuola? Per celebrare la giornata dell’International Yoga Day, che cade oggi 21 giugno ed è stata istituita dall’Onu, potreste valutare incredibili location alternative. Le proposte, per gli appassionati di asana (le posizioni della disciplina orientale), sono tante, variegate e spesso curiose. Ecco alcune tra le più interessanti da esplorare, magari minuti degli accessori più tecnologici.

In spiaggia con il cane

(Foto: BauBeach)

Se siete abituati a fare tutto con Fido al vostro fianco, a due passi da Roma trovate BauBeach, nota spiaggia di Maccarese che accoglie i cani tra ombrelloni e sdraio. Tra le attività proposte ci sono anche yoga e pilates, da fare all’aria aperta e con gli amici a quattro zampe accanto. L’iniziativa si chiama Bau Deep Breath e viene proposta, ovviamente, anche in occasione della giornata internazionale dello yoga, con lezioni a partire dalle 10 del mattino.

Tra le vigne

(Foto: StockSnap)

Se davvero in vino veritas, non c’è posto migliore per sistemare il proprio tappetino e trovare l’equilibrio di una vigna. Le cantine e gli agriturismi che propongono sessioni di yoga fra i tralicci di uva sono più di quelli che vi aspettereste: si va dai colli vicino a Bolzano al Pavese con la Winefulness Experience dell’azienda agricola Lefiole, dalla Tenuta Torciano a San Gimignano in Toscana fino alla Liguria.

In piscina

(Foto: Ipa)

Per chi si sento più a proprio agio in acqua che sul tappetino ci sono varie possibilità acquatiche. Si chiama Woga (water yoga) o Aqua Yoga, per esempio, lo yoga fatto in piscina o in mare, ma è molto diffuso anche lo yoga sul Sup, la tavola tipo surf usata di solito in piedi per pagaiare. Una sfida di equilibrio livello pro.

Sulla neve

(Foto: Alagna.it)

Dalla piscina alle piste da sci: poteva forse mancare lo Snow Yoga (o Snowa)? Certo che no. Le asana sulla neve hanno un loro seguito e in Italia si possono sperimentare, per esempio, ad Alagna, sul Monte Rosa. Ovviamente, nella stagione giusta.

Nei parchi cittadini

(Foto: BaliYoga.it)

Lo yoga nei parchi e nei giardini delle città è sempre stato un must estivo, ma con la pandemia si sono moltiplicati i fan del saluto al sole che scelgono di fare lezione all’aperto, nel verde, piuttosto che in palestra. Gruppi di yoga di questo genere si trovano ovunque: dal parco Sempione a Milano a Central Park a New York.

Bevendo birra

(Foto: Beer Fit Club)

Fare yoga bevendo birra può sembrare un’idea da buontemponi alla Animal House e invece è un’attività che vanta scuole e corsi dagli Stati Uniti (a New York c’è addirittura un Beer Fit Club) all’Australia. Davvero. L’idea che sta alla base: sorseggiare una bionda di tanto in tanto aiuta la meditazione. Provare per credere.

Fonte : Wired