The Beatles, il film documentario di Peter Jackson diventerà una serie da sei ore in tre puntate: “il materiale è tantissimo”

Ci sono novità sulla distribuzione di The Beatles: Get Back, il documentario del regista Peter Jackson (Il Signore Degli Anelli) dedicato ai Fab Four e al loro album Let It Be.

Il film, infatti, sarà in realtà una serie di tre puntate, in streaming su Disney+ il 25, 26 e 27 novembre. Ogni episodio durerà all’incirca due ore.

Il materiale raccolto, infatti, è tantissimo e il risultato finale sarebbe stato troppo lungo per un unico film: Jackson ha visionato 55 ore di filmati inediti, girati da Michael Lindsay-Hogg nel 1969, e ascoltato 140 ore di audio dalle sessioni di registrazione. Inoltre, The Beatles: Get Back mostrerà per intero l’ultima esibizione live dei Beatles, sul tetto della Apple Corps in Savile Row, a Londra.

Per molti aspetti – ha raccontato il regista de Il Signore Degli Anelli in una dichiarazione – le straordinarie riprese di Michael Lindsay-Hogg hanno catturato più di una trama. È la storia di amici ed è la storia di individui. È la storia delle fragilità umane e di una collaborazione divina. È un resoconto dettagliato del processo creativo, con la creazione di canzoni iconiche sotto pressione, ambientato nel clima dell’inizio del 1969. Ma non si tratta di nostalgia: il film è crudo, onesto e umano. In sei ore, conoscerete i Beatles con un’intimità che non avreste mai ritenuto possibile. Sono molto grato ai Beatles, alla Apple Corps e a Disney, per avermi permesso di presentare questa storia esattamente nel modo in cui dovrebbe essere raccontata. Sono stato immerso in questo progetto per quasi tre anni e sono molto entusiasta che il pubblico di tutto il mondo possa finalmente vederlo”.

Il documentario, la cui uscita è stata rimandata a causa della pandemia, è stato realizzato con il plauso totale di Paul McCartney, Yoko Ono Lennon, Olivia Harrison e Ringo Starr il quale, in una conferenza stampa dedicata all’uscita del suo ultimo EP Zoom In, ha dichiarato: “Ho avuto diversi colloqui con Peter su come mi sentivo ai tempi. Ho pensato che [il film Let It Be del 1970 ndr] fosse infelice. Gli ho detto: ‘Ci sono state molte risate, io ero lì, ci stavamo divertendo’. Così Peter continuava a venire a Los Angeles con il suo iPad e mi mostrava degli spezzoni. Ci vedeva ridere e divertirci come band. C’era molta gioia nel fare quei dischi, quelle tracce, quindi non vedo l’ora di vedere l’intera cosa. Anche se hai visto quel breve trailer uscito alla fine dell’anno scorso, è pieno di divertimento“.

Come lancio dell’uscita del film, il prossimo 12 ottobre verrà pubblicato il libro The Beatles: Get Back, con le trascrizioni delle conversazioni registrate della band e centinaia di foto esclusive, mai pubblicate prima, delle tre settimane di registrazione di Let It Be.

Fonte : Virgin Radio