I giorni dell’arcobaleno

Piero Percoco non ha mai frequentato scuole di fotografia e qualche anno fa ha cominciato a usare uno smartphone per scattare foto del suo paese, Sannicandro di Bari, in Puglia. Oggi il suo profilo Instagram è seguito da circa 48mila persone.

Ispirato dal lavoro di William Eggleston e Stephen Shore, Percoco racconta giornate comuni, lasciandosi guidare solo dal flusso libero della sua immaginazione. L’ultimo libro che ha pubblicato è The rainbow is underestimated, lo stesso nome del profilo Instagram, in cui racchiude la sua filosofia, nella vita e nella fotografia: “L’arcobaleno non ha nulla da togliere a un’aurora boreale, solo che l’aurora boreale non è alla portata di tutti. Bisogna organizzare un viaggio per andarla a vedere, ma l’arcobaleno per me è molto più interessante e incredibile” racconta a Vice.

Se nel primo libro Prism interiors Percoco si era completamente affidato alla selezione di Jason Fulford, editore e fotografo statunitense, stavolta si è immerso completamente in cinque anni di lavoro, costruendo un romanzo visivo che rispecchia il suo atteggiamento nei confronti della realtà.

Fonte : Internazionale