Violenze sessuali sulle allieve minorenni durante le lezioni di piano: condannato maestro 53enne

in foto: (Immagine di archivio Getty images)

Un uomo di 53 anni, maestro di pianoforte, è stato condannato a 4 anni di carcere dal tribunale di Milano con l’accusa di violenza sessuale su due allieve minorenni e di atti sessuali ai danni di un’altra ragazzina, anche lei minore. Le violenze sarebbero avvenute a partire dal 2015 in una stanza dell’oratorio di Bareggio, nel Milanese, che l’uomo utilizzava per dare lezioni private di musica ai suoi allievi. Il maestro di pianoforte, separato dalla moglie e con una figlia, si è sempre dichiarato innocente e tramite il suo avvocato, Roberto Grittini, aveva chiesto l’assoluzione. È dunque altamente probabile che farà ricorso contro la condanna, che come riporta il quotidiano “Il Giorno” è stata emessa ieri dai giudici della quinta sezione penale del tribunale di Milano.

Una delle presunte vittime: Ho fatto sesso con lui sul letto del prete

I giudici hanno ritenuto credibile il racconto fatto dalle presunte vittime del maestro, che hanno poi portato il pubblico ministero Ilaria Perinu a chiederne la condanna. Una delle presunte vittime, che all’epoca dei fatti aveva appena 16 anni, durante il processo aveva raccontato di essere rimasta affascinata dall’uomo e di aver fatto sesso con lui “sul letto del prete”, dove l’uomo l’aveva trascinata. Tra i due sarebbe poi nato un rapporto che si sarebbe protratto nel tempo anche fuori dall’oratorio, almeno fino a quando la ragazzina ha raccontato tutto ai suoi genitori, facendo scattare la denuncia e le indagini. Le altre due presunte vittime dell’uomo, invece, secondo l’accusa avrebbero subito pesanti molestie sessuali sempre durante le lezioni di piano. Il maestro insegna musica dal 1989 e ha fondato anche una sua scuola: non aveva precedenti con la giustizia, almeno prima dell’inchiesta culminata con la condanna di primo grado.

Fonte : Fanpage