Napoli, minacce a Valeria Ciarambino (M5S): proiettili e lettere anonime

Tre proiettili e una lettera anonima, intimidatoria, indirizzati a Valeria Ciarambino, vicepresidente del Consiglio regionale della Campania e storica esponente del Movimento 5 Stelle a Napoli. Stando a quanto si apprende, due proiettili calibro 9 sono stati rinvenuti all’interno di una busta chiusa lo scorso lunedì, 14 giugno, intercettati al centro di smistamento postale di Napoli. Sulla busta, una scritta in stampatello recitava “al Ministro Valeria Ciarambino”, mentre l’indirizzo di destinazione era quello di Palazzo Santa Lucia, sede della Regione Campania.

Ieri, giovedì 17 giugno, una seconda busta, contenente un altro proiettile calibro 9 è stata intercettata ancora al centro di smistamento: all’interno, oltre al terzo proiettile, anche una lettera indirizzata a Valeria Ciarambino e, da quanto si apprende, scritta con la stessa grafia rinvenuta sulla busta precedente. “Stai zitta, non parlare troppo” il contenuto della lettera.

Valeria Ciarambino è stata informata delle minacce indirizzate alla sua persona dagli agenti della Digos e, nel pomeriggio di ieri, è stata ascoltata dagli agenti della Polizia di Stato negli uffici della Questura di Napoli, dove ha sporto denuncia contro ignoti. Sono in corso indagini per risalire all’autore delle minacce.

Fonte : Fanpage