Val Grande, trovato morto in un canalone Enrico Ferrazzi: era scomparso da 4 giorni

in foto: Enrico Ferrazzi

Sono finite nel modo più tragico possibile le ricerche di Enrico Ferrazzi, il 65enne di Cardano al Campo, in provincia di Varese, che era scomparso da quattro giorni. Il corpo senza vita dell’uomo è stato trovato nella tarda mattinata di ieri, mercoledì 16 giugno, in un canalone della Val Grande, in provincia di Verbania Cusio Ossola. Da sabato pomeriggio non si avevano più sue notizie: l’uomo, ex dipendente della Agusta e ora pensionato, aveva detto di voler percorrere il sentiero che porta da Pogallo fino al pian di Boit, una località a circa 1.100 metri di altezza. È proprio su questo percorso che ieri i soccorritori lo hanno trovato, ormai morto. Non si sa cosa possa essere successo: si ipotizza che l’uomo, appassionato della montagna, possa aver accusato un malore che lo ha fatto scivolare, ma resta in piedi anche l’ipotesi di un tragico incidente.

“Fino all’ultimo abbiamo sperato che ce l’avrebbe fatta, c’è un grande sconcerto”, ha detto il sindaco di Cardano al Campo Maurizio Colombo. Ferrazzi era molto conosciuto in paese, anche per via della sua lunga militanza nei partiti della sinistra, di cui era una figura di riferimento. Da poco era diventato nonno. Il pensionato, che amava ripercorrere i sentieri dei partigiani, era stato visto l’ultima volta sabato pomeriggio mentre si dissetava a una fontana. L’allarme per la sua scomparsa era stato lanciato però solo domenica mattina, quando diverse squadre formate dai vigili del fuoco, dai carabinieri forestali e dal soccorso alpino avevano iniziato a organizzare le ricerche, andate avanti per due giorni anche con l’ausilio dei cani molecolari. Ieri mattina purtroppo le speranze di ritrovare in vita Ferrazzi si sono spente: non appena si è diffusa la notizia tutta Cardano al Campo è stata pervasa da tristezza e dolore.

Fonte : Fanpage