Fear Street, i film Netflix saranno vietati ai minori per “violenza fortemente sanguinosa”

A differenza dei film su Piccoli Brividi con Jack Black, a quanto pare l’adattamento cinematografico in streaming di Fear Street da parte di Netflix sarà molto più horror ed esplicito del previsto, perché tutti i capitoli della saga sono stati bollati con un rated r, cioè l’etichetta censoria che vieta la visione ai minori.

Per la precisione, la scelta del Rated-R motivata “per la presenza di scene forti, violente e sanguinose, di droga e linguaggio e contenuti sessuali espliciti“.

Queste le sinossi dei tre capitoli:

Fear Street Part One: 1994: Nel 1994, in seguito ad una brutale tragedia avvenuta a Shadyside, nell’Ohio, un gruppo di ragazzi scopre che la serie di eventi terrificanti che hanno afflitto la loro città per molti anni potrebbe non essere dovuta al caso, e loro potrebbero essere le prossime vittime.

Fear Street Part Two: 1978: Camp Nighwing, nel 1978, è diviso tra i campeggiatori e i responsabili che provengano dalla prosperosa città di Sunnyvale e gli emarginati di Shadyside. Quando gli orrori passati delle loro città prendono vita, i protagonisti dovranno unirsi per risolvere un terrificante mistero prima che sia troppo tardi.

Fear Street Part Three: 1666: Una città coloniale è in preda ad un’isterica cacciale alle streghe dalle conseguenze catastrofiche ormai da secoli, e toccherà ad un gruppo di teenager del 1994 provare a mettere fine a questa maledizione prima che sia troppo tardi.

I tre film di Fear Street usciranno rispettivamente su Netflix il 2, il 9 e il 16 luglio, uno a cadenza settimanale. Curiosi? Diteci cosa ne pensate nei commenti.

Fonte : Everyeye