Dov’è stato girato Indiana Jones? I luoghi che hanno ispirato la saga con Harrison Ford

Mentre proseguono le riprese dell’attesissimo Indiana Jones 5 diretto da James Mangold, ultimo capitolo della saga che vedrà protagonista Harrison Ford nei ritrovati panni di Indy, torniamo indietro nel tempo ai quattro capitoli precedenti del franchise per scoprire i segreti delle location in cui sono stati girati.

Dopo avervi rivelato quattro segreti su Indiana Jones e i Predatori dell’Arca Perduta, primo e storico film della saga che ha recentemente compiuto 40 anni, torniamo adesso a parlare ancora del titolo insieme ai successivi film per dedicarci alla riprese, dove esi sono svolte. Il progetto è stato girato a La Rochelle, in Francia, e poi in Tunisia, alla Hawaii e in studio presso gli Elstree Studios, in Inghilterra. Le riprese in loco costarono circa 100 mila dollari al giorni oltre gli stipendi per le troupe, mentre la costruzione dei set si aggirò intorno ai 4 milioni.

Discorso più ridotto fu invece quello delle location per Indiana Jones e il Tempio Maledetto, per cui furono usati sempre gli Elstree Studios per i set pieces, mentre per le riprese in loco si arrivò in Sri Lanka, presso la città di Kandy, anche se inizialmente la produzione voleva girare in India, idea poi abbandonata per la difficoltà d’approvazione del copione del film da parte del governo locale.

Il più giramondo è stato però Indiana Jones e L’ultima Crociata, girato tra lo Utha, al Parco Nazionale degli Arches, New Mexico e Colorado (solo per due scene), a Venezia, in Francia, per la precisione in Renania, al Castello di Burressheim, e infine nella Repubblica di Hatay (realmente esistita e poi scomparsa) e in Giordania, nell’incredibile El Khasneh.

Fonte : Everyeye