Morsi, pugni, calci e testate alla compagna davanti al figlio di un anno e mezzo: arrestato 39enne

Un uomo di 39 anni è stato arrestato dagli agenti del commissariato Celio e portato nel carcere romano di Regina Coeli. Deve rispondere dell’accusa di maltrattamenti nei confronti della compagna, una donna che da anni veniva picchiata costantemente da lui e che l’altro giorno ha deciso di denunciarlo. Dopo l’ennesimo pestaggio avvenuto davanti il figlio di un anno e mezzo, la donna è andata in commissariato con addosso ancora i segni dell’aggressione, talmente gravi che i poliziotti l’hanno accompagnata immediatamente al pronto soccorso per farla curare. In particolare diceva che aveva un forte dolore nella parte alta del cranio per la testata che l’uomo le aveva dato poco prima, dopo averla presa a calci e pugni, afferrata per il collo e morsa. Sul viso, sulle braccia e sul collo era piena di lividi e contusioni: una scena agghiacciante, a dimostrazione di quello che aveva subito poco prima.

Picchia la compagna davanti al figlio di un anno e mezzo: arrestato

Le indagini sono state molto brevi: i poliziotti hanno scoperto che già lo scorso marzo il Questore di Roma aveva emesso un ammonimento per violenza nei confronti dell’uomo, che non avrebbe più dovuto usare violenza sulla donna, cosa che faceva sistematicamente dal 2019. Con l’ascolto di vari testimoni, che hanno ricostruito gli avvenimenti degli ultimi tre anni, si è riusciti ad avere un quadro della situazione e richiedere la misura cautelare in carcere non solo per tutelare la donna, ma anche per proteggere il figlio di un anno e mezzo, che assisteva giornalmente alle violenze. Il 39enne si trova adesso nel carcere romano di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

Fonte : Fanpage