Anche Real Madrid e Barça ammesse alla Champions League: nessuna esclusione per la Superlega

Tutti i club che hanno aderito al progetto Superlega potranno partecipare alla prossima edizione della Champions League. Come fatto con la Juventus anche Barcellona e Real Madrid potranno prendere parte alla prossima edizione del prestigioso torneo continentale. La Uefa ha infatti scritto ai due club spagnoli, come aveva fatto con i bianconeri, spiegando che sono stati ammessi all’edizione della Champions League 2021-2022.

Dopo aver momentaneamente sospeso il procedimento contro gli ultimi tre club rimasti ancora aggrappati al progetto Superlega, dunque la Uefa sembra aver temporaneamente seppellito l’ascia di guerra riaccogliendo nella sua principale competizione per club anche Barcellona e Real Madrid che, insieme alla Juventus, rappresentano gli ultimi strenui difensori del “nuovo torneo” che inizialmente vedeva tra i fondatori dodici tra i principali club del Vecchio Continente.

Ma a cosa è dovuto questo momentaneo dietrofront da parte della Uefa e del suo presidente Ceferin che ha giurato di utilizzare il pugno duro con i tre club? Il 2 giugno scorso le autorità svizzere hanno notificato agli uffici di Nyon dell’Uefa l’ordinanda emessa dal tribunale di Madrid  che riteneva impossibile punire Real, Barcellona e Juventus con l’esclusione dalle Coppe europee. L’Uefa pertanto si è ritrovata costretta a fermare, almeno per il momento, la sua battaglia legale contro le tre società ancora facenti parte del progetto Superlega per evitare di ritrovarsi in una battaglia legale che le si sarebbe potuta ritorcere contro e non solo a livello sportivo.  La lettera inviata ai tre club per comunicare l’ammissione alla prossima edizione della Champions League dunque è soltanto un atto dovuto, ma ciò non esclude che in futuro lo scontro non si riaccenda nuovamente.

Fonte : Fanpage