Eni,pm Brescia:motivazioni caso Nigeria

19.05
La Procura di Brescia ha chiesto al Tribunale di Milano copia delle motivazioni della sentenza del processo EniShell/Nigeria (finito con 15 assoluzioni), per acquisirle nell’inchiesta che vede indagati l’aggiunto milanese De Pasquale e il pm Spadaro, per rifiuto di atti d’ufficio.
I due pm, secondo l’ipotesi della procura, scaturita dalle dichiarazioni del pm di Milano Storari (indagato per rivelazione di segreto d’ufficio per i verbali di Amara), avrebbero omesso di depositare prove su ex manager Armanna.
Fonte : Televideo