Nightmare Alley, nuovi retroscena sull’attesissimo horror!

Il premio Oscar Bradley Cooper e il regista Guillermo del Toro, hanno partecipato ad una chiacchierata online per Tribeca Talks. Nel corso della conversazione Cooper e del Toro hanno parlato principalmente del thriller horror Nightmare Alley, adattamento del romanzo di William Lindsay Gresham del 1946. Una lavorazione che ha segnato entrambi.

Nel marzo 2020 i due hanno creduto di dover chiudere i battenti del film per sempre:“Eravamo entrambi preoccupati. Interrompere non era un obbligo allora ma entrambi sentivamo che se non ci fossimo fermati qualcuno si sarebbe potuto ammalare. Abbiamo detto ‘dobbiamo fermarci’. Nessuno se l’aspettava. Sono andati tutti a pranzo e sono tornati sei mesi dopo” ha dichiarato il regista. Le riprese di Nightmare Alley sono terminate lo scorso dicembre, dopo le interruzioni causate dalla pandemia.

“Abbiamo realizzato Nightmare Alley negli ultimi due anni e mezzo; è stata un’esperienza unica, attraversare la pandemia, prendere sei mesi di pausa e rivisitarlo. Non solo siamo diventati amici per tutta la vita ma è stata un’esperienza artistica”. Un rapporto che si è consolidato, come ha dichiarato lo stesso del Toro:“Abbiamo iniziato a parlare del copione e poi questo ha iniziato a rispecchiare i nostri pensieri sulla vita e il modo in cui vedevamo il mondo. Siamo entrati in tempi strani e oscuri che hanno portato a Nightmare Alley e hanno cambiato il modo in cui vedo il mondo”.
“Siamo come cacciatori di tartufi, annusiamo questo, cerchiamo una verità certa, non verosimiglianza o realismo ma la verità, una forma più alta di raccontare una storia”.

Cooper confessa:“Abbiamo iniziato a girare in disordine e dall’inizio la riscrittura è proseguita. Abbiamo girato il secondo tempo prima del primo”. E poi la chiosa di del Toro:“Ogni film ti dice di cosa hai bisogno”.

Nel frattempo Searchlight ha fissato la data del nuovo film di Guillermo del Toro.

Fonte : Everyeye