Parenti di una paziente fanno irruzione e aggrediscono medici e infermieri all’ospedale di Giugliano

Ancora un’aggressione contro medici e personale sanitario, stavolta all’ospedale San Giuliano di Giugliano in Campania. Alcune persone hanno infatti aggredito infermieri e medici nel reparto di Medicina Generale, fin quando le forze dell’ordine non sono intervenute per riportare la calma. La vicenda, segnalata dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, è avvenute nelle scorse ore.

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, tutto sarebbe nato dopo che alcune persone, entrando nel Reparto di Medicina Generale, hanno iniziato a lamentare una presunta “mancata assistenza efficace” verso una loro parente, cercando di entrare in reparto ma trovando anche resistenza da parte del personale, che ha loro impedito di accedere all’interno. A quel punto, quindi, la situazione è improvvisamente degenerata: i parenti della donna ricoverata hanno prima minacciato e insultato medici e infermieri presenti sul posto, poi sono passati all’aggressione fisica vera e propria, con calci, pugni e spintoni tutti i medici, gli infermieri e gli operatori socio-sanitari trovati sul posto. Il bilancio finale parla di alcuni feriti, a causa delle contusioni riportate nelle colluttazioni. Solo l’intervento dei carabinieri ha riportato la calma, con gli aggressori che sono stati prontamente identificati. “Siamo di fronte all’ennesima aggressione al personale sanitario”, ha spiegato Francesco Emilio Borrelli, “Se non ci decidiamo a mettere in fretta presidi di polizia fissi negli ospedali e a infliggere pene severe e certe agli autori di questi atti scellerati, gli episodi di violenza nelle strutture sanitarie non cesseranno mai”.

Fonte : Fanpage