Incubo Grosjean in IndyCar: freni in fiamme, costretto a scappare dall’auto

La sensazione è durata appena pochi istanti, il tempo di realizzare che il problema non era grave come l’ultima volta. Ma Romain Grosjean si è ritrovato intrappolato per alcuni secondi in un deja-vu che non dev’essere stato per nulla piacevole. Il pilota francese, ripartito dall’IndyCar dopo l’addio alla Formula 1 in seguito al tremendo incidente nell’ultimo GP del Bahrain, è stato costretto al ritiro nel corso della gara di Detroit. Un problema ai freni ha reso impossibile proseguire la gara, che Grosjean ha terminato con uno spavento, ritrovandosi fermo in mezzo alla pista con un principio di incendio a bordo della propria vettura.

Un problema ai freni avrebbe causato il surriscaldamento eccessivo dell’impianto. Da qui il fumo e le successive fiamme che hanno indotto Grosjean a lasciare subito l’abitacolo. Pur non essendo un incendio di proporzioni importanti, ha colpito la fretta e la smania con cui il pilota francese si è liberato dalle cinture per precipitarsi fuori dalla vettura nel minor tempo possibile. Una reazione evidentemente naturale dopo quello che gli è successo in Bahrain, disavventura di cui porta ancora i segni sulle mani.

Dopo lo spavento iniziale, e una volta fuori dalla macchina, Grosjean si è reso conto di quanto la situazione fosse in realtà sotto controllo. Al punto da provvedere lui stesso ai primi tentativi di spegnimento dell’incendio: ha recuperato un estintore a bordo pista, facendo vistosi cenni ad alcuni addetti al di là delle barriere, e ha provato a domare lui stesso le fiamme. Tentativo fermato quasi sul nascere dall’arrivo di una squadra di commissari, che hanno allontanato Grosjean dalla vettura con un certo vigore, atteggiamento che in qualche modo ha finito per innervosire lo stesso Grosjean. Momenti concitati, fortunatamente senza conseguenze.

Fonte : Fanpage