Geo Barents con 410 persone a bordo attende ancora un porto: “Migranti sono esausti”

La nave Geo Barents è ancora in attesa di ricevere indicazioni dalle autorità maltesi e italiane, per sbarcare i 410 migranti salvati in mare: “Da ieri a bordo del #GeoBarents ci sono 410 persone soccorse. Hanno attraversato viaggi strazianti e sono esausti. Lasciate che raggiungano un luogo sicuro ora. Mostrate umanità e consentite lo sbarco immediato. Abbiamo contattato le competenti autorità marittime per sbarcare i superstiti in un luogo sicuro. 24 ore di ping-pong burocratico e ancora nessuna soluzione per i soccorsi. Trattate le persone salvate come esseri umani dignitosi, non come pedine”, ha scritto su Twitter da Msf, lanciando un appello.

La nave, battente bandiera norvegese, in meno di 48 ore ha effettuato ben 7 operazioni, recuperando i 410 migranti, tra cui ci sono anche donne, bambini e minori non accompagnati, che ora aspettano un Pos. Attualmente la Geo Barents è l’unica nave ong operativa nel Mediterraneo centrale.

A Lampedusa record di sbarchi

Con 18 sbarchi complessivi e circa 1200 migranti in appena 24 ore la giornata di ieri segna il record di arrivi delle ultime settimane a Lampedusa. Il molo Favaloro è stato preso d’assalto. Ieri sono arrivati 111 migranti, tra cui 9 bambini e 3 donne, e 15 persone, tra cui 2 bimbi, una donna e persino un neonato. Questa mattina altri tre gli sbarchi, rispettivamente di 22 (tra cui 11 donne e 4 minori), 15 e 15. E oggi sulla maggiore delle Pelagie sono arrivati circa 50 migranti.

Per alleggerire la pressione sull’hotspot dove le presenze hanno superato quota 1.200 a fronte di una capienza di 250 posti, 120 minori non accompagnati sono stati trasferiti sulla nave di linea Sansovino, che li ha portati ad Agrigento per essere accolti nelle case famiglia. Nel pomeriggio altri 192 migranti, dei quali 12 risultati positivi al tampone, hanno lasciato la struttura di contrada Imbriacola per essere trasferiti sulla nave quarantena Adriatico. Intanto sull’isola è arrivata una seconda nave quarantena, la Atlas.

Arrivi anche in Sardegna

In Sardegna sono arrivati tre barchini nella notte, altri due in giornata a sant’Antioco, nel Sud ovest dell’isola. Sono in tutto 500 gli arrivi che si sono registrati nelle ultime settimane. Il primo sbarco intorno alle 2 di notte, sulla spiaggia di Porto Pino, dove i carabinieri hanno bloccato 11 migranti che tentavano di allontanarsi e disperdersi, anche per non sottoporsi alla quarantena a cui invece sono obbligati. Altre due imbarcazioni con 14 e 8 persone sono state bloccate subito dopo, mentre in mattinata è stata intercettata una barca con 28 migranti a Capo Spartivento e altri 8 vicino Capo Teulada. Tutti sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza di Monastir, nel cagliaritano.

Fonte : Fanpage