Tv digitale, rischio schermo nero per famiglie ed emittenti. Verso il rinvio

Allarme dagli operatori tv. La transizione e il passaggio ai nuovi standard di tv digitale, previsti per il 1° settembre, sono quasi impossibili da rispettare. La diffusione di televisori e set-top box compatibili con il nuovo standard DVB-T2 non è soddisfacente, spiega infatti Agenda Digitale. 

L’ultimo aggiornamento dell’indagine dalla Fondazione Ugo Bordoni del mese di marzo 2021, pubblicato sul sito del MiSE chiarisce che circa il 50% delle famiglie non è dotato di ricevitore DVB-T2 mentre le proiezioni più ottimistiche  a settembre 2021 danno ancora il 29,2% delle famiglie prive di almeno un ricevitore T2.

I punti critici sono moltissimi e la prima scadenza del 1° settembre 2021 fa paura per tante famiglie che potrebbero ritrovarsi lo schermo “nero” e diverse emittenti che potrebbero essere costrette a chiudere. Per questo, scrive il Sole 24 Ore di questa mattina, è allo studio la possibilità di un mini rinvio per andare incontro alle esgienze di famiglie e operatori e dare più tempo a tutti per adeguarsi ai nuovi standard.

Fonte : Affari Italiani