Covid-19: 58 nuovi focolai dopo le festività

L’aumento dei contagi è “grave e preoccupante”, perché si è verificato in un breve lasso di tempo. I nuovi casi sono legati alle feste di Hari Raya Puasa e Hari Gawai. Nell’ultima settimana si sono registrate in media 6.313 nuove infezioni al giorno.

Kuala Lumpur (AsiaNews/Agenzie) – In Malaysia c’è stata un’impennata di contagi da Covid-19 dopo le celebrazioni di alcune festività. Sono emersi 58 nuovi focolai, legati alle feste di Hari Raya Puasa (la celebrazione che segna le fine del digiuno di Ramadan) e di Hari Gawai (una festa annuale celebrata dai Dayak).

Più di 13mila persone sono state testate per il Covid-19 e il 27% di loro è risultato positivo. Secondo Noor Hisham Abdullah, direttore del Dipartimento della salute in Malaysia, almeno 20 decessi di ieri sono legati ai nuovi focolai, mentre da 17 giorni consecutivi il numero delle persone in terapia intensiva continua ad aumentare. Ieri è arrivato a 911.

Il dottor Noor Hisham ha dichiarato anche che l’aumento dei contagi e dei decessi associati alle festività è stato “grave e preoccupante” perché si è verificato in un breve lasso di tempo. “È responsabilità di tutti proteggere coloro che sono vulnerabili, specialmente i genitori anziani delle nostre città, cercando di non esporli al coronavirus”. Egli ha poi aggiunto che la Malaysia dovrebbe seguire l’esempio dei Paesi vicini che sono riusciti a controllare la situazione sanitaria. “Hanno dimostrato che con la cooperazione tra tutte le parti sociali e l’aderenza alle procedure operative standard, un normale stile di vita può essere possibile”.

In Malaysia le persone attualmente malate di Covid-19 sono quasi 80mila. In media nell’ultima settimana si sono registrati 6.313 nuovi casi al giorno. Dall’inizio della pandemia il Paese ha riportato 2.422 focolai, di cui 745 ancora attivi.

Fonte : Asia