I segreti della pasta da modellare più famosa al mondo

Il barattolo giallo con il tappo rosso di Play-do continua a dare soddisfazione ai futuri talenti del design. Ma cosa c’è davvero dentro?

Milioni di bambini nel mondo hanno giocato almeno una volta con Play-Do, la pasta per modellare forme e dare sfogo alla creatività, che rientra nel portfolio del brand Hasbro. Dal 1956 ad oggi, infatti, attraverso la commercializzazione di miliardi di barattoli i più piccoli hanno potuto esprimere il loro talento nel design o semplicemente perdere tempo.

Ma quali elementi compongono la pasta modellabile più celebre? È una domanda lecita, dato che non è commestibile, pur essendo il composto costituto da una una miscela di acqua, sale e farina di frumento. Per fortuna, grazie al solfato di alluminio, il composto è amaro, per evitare ogni tentazione.

Per rendere il prodotto utile al suo scopo ludico serve molto altro (addensati ed emulsionanti, ad esempio); diversamente, il materiale non potrebbe risultare così flessibile e modellabile e col tempo, senza gli adeguati conservanti, finirebbe per generare muffe o batteri.

Questo video della serie di Wired What’s Inside risponderà alle vostre domande su Play-Do: ma nessuna rivelazione, invece, su come si ottiene il gradevole odore di vaniglia che si sprigiona aprendo il barattolo.

Fonte : Wired