Giornata Internazionale dei Musei, 15 libri per bambini e ragazzi

I biglietti da contare, gli armadietti da aprire, le borse e le giacche che vanno depositate… Quante cose da fare al museo! E quante da vedere: dai quadri, certo, ricchi di dettagli agli altri visitatori fino al book shop al termine del percorso guidato. Questo libro, che è un albo illustrato, racconta le mostre come esperienze sensoriali, culturali e sociali viste con gli occhi della giovane Eva, che, con la la sua classe, si reca in gita a una galleria d’arte. Ottime le illustrazioni di Vessela Nikolova (Al museo di Susanna Mattiangeli e Vessela Nikolova, Topipittori, 40 pp, 20 euro, 5+ anni) Chi l’ha detto che nei musei si possa solo guardare? A volte si può anche toccare, addirittura allestire un’intera mostra. È quello che accade con questo testo, ovvero allestire un museo delle antiche civilità portatile. I giovani lettori e le giovani lettrici potranno aprire una cassa di misteriosi tesori e montare cinque pop-up che renderenno ancora più interattiva la visita. Nelle varie sale si scopriranno man mano sarcofagi egizi, tempi greci, reperti Maya e asce vichinghe (Costruisci il tuo museo delle antiche civiltà di Claudia Martin, Editoriale Scienza, 24 pp, 19,90 euro, 6+ anni) Mvsevm è un albo illustrato, senza parole, che racconta una speciale visita al museo: tra incendi e tigri, casette e custodi, gli elementi della narrazione si muovono come in un quadro surrealista. I lettori più grandi trovano rimandi alle opere d’arte americane e a Magritte, e le citazioni della poetica di Borges. Realizzato da due immensi autori della letteratura per l’infanzia spagnola e premiato alla scorsa edizione delle Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, ha una palette intensa e una narrazione muta trascinante (Mvsevm di Javier Sáez-Castán e Manuel Marsol, Orecchio Acerbo, 52 pp, 14 euro, 7+ anni)  “Quindici giorni fa, nel nostro primo vero giorno di vacanza, dal Guggenheim Museum è stato rubato un dipinto”. Ted ha 12 anni e 281 giorni, sette amici e una zia accusata di aver portato via un quadro dal Guggenheim. Zia Gloria, o meglio Uragano Gloria: evidentemente non una ladra di opere d’arte: ma come provarlo? Ted e sua sorella Kat iniziano un’indagine che li porta a scoprire i luoghi meno noti dell’esposizione, in modo da comprenderne a fondo il funzionamento e scagionare Uragano Gloria dalle accuse (Il mistero del Guggenheim di Robin Stevens, Uovo Nero, 288 pp, 15 euro, 12+ anni)   La Galleria Palatina di Palazzo Pitti non è esattamente la sala di un museo qualunque: ospita i capolavori di tantissimi autori famosi come Caravaggio, Tintoretto, Rubens, e la maggiore concentrazione al mondo di opere di Raffaello, tra cui il magnifico ritratto La Velata. Silvia, una delle custodi della galleria, nota che un ragazzo di origini coreane passa ore e ore, tutti i giorni, a osservarlo. Pian piano i due iniziano a conoscersi e tra loro nasce una naturale simpatia. Finché La Velata non scompare e Silvia è costretta a mettere in dubbio tutto quello che si era immaginata… (Il ritratto di Paola Zannoner, Giunti, 272 pp, 17 euro, 14+ anni)    Nel famoso Museo Egizio di Torino, esiste guida migliore di una mummia, anzi due? Kha e Merit, e i loro amici umani Cody e Schiapp, conducono i lettori e le lettrici tra tombe faraoniche e reperti inestimabili, svelano moltissimi misteri e ritrovano la (mummificata) gattina Miu. Esistono anche numerosi altri romanzi che hanno per protagonisti la Banda delle Bende (Alla scoperta del Museo Egizio di Alessandro Vincenzi e Roberto Lauciello, Franco Cosimo Panini, 95 pp, 10 euro, 8+ anni) Dove andare a vivere quando non se ne può proprio più della propria famiglia? Al Metropolitan Museum di New York, ovviamente! Claudia si è proprio scocciata di dover dare una mano in casa, quindi coinvolge il fratello Jamie e i suoi preziosissimi 24 dollari in un’astuta fuga dalla quotidianità. Il Metropolitan Museum è grande e affascinante, e offre ampio riparo ai ragazzini che si divertono moltissimo, finché non trovano una misteriosa statua che non fa parte delle collezioni del catalogo. Chi l’ha scolpita e portata lì? L’avventura si tinge di mistero… (Fuga al museo di E. L. Konisburg, DeAgostini, 190 pp, 9,90 euro, 8+ anni)    Il Guggenheim, la piramide del Louvre, il Museo Nazionale d’Arte romana a Mérida e quello di Katyń… Che siano di mattoni o di vetro, a pianta centrale oppure ad arco, i musei assumono rilievo e interesse non solo per le opere che contengono, ma anche per la straordinaria architettura che li contraddistingue. Magdalena Jeleńska ripercorre la storia di quest’ultima partendo da alcuni dei suoi edifici e monumenti più celebri e mettendo in luce tutto ciò che li accomuna e differenzia. Un viaggio appassionante per grandi e piccoli nelle rime e ridondanze dell’architettura umana, impreziosito dalle belle illustrazioni grafiche di Acapulco Studio (Archistoria, di Magdalena Jeleńska, Quinto Quarto Edizioni, 96 pp, 22 euro, 10+ anni) Il Centre Pompidou di Parigi ha più di 100mila opere d’arte e nessuna prodotta prima del 1905. È impossibile non riconoscerlo: si tratta di un gigantesco edificio pieno di tubi di tutti i colori. Questo libro spiega 30 tra le opere d’arte moderna più interessanti, bizzarre e affascinanti esposte lì. Ognuna viene raccontata con dovizia di dettagli e molta freschezza, coniugando un linguaggio accessibile e simpatico a una buona precisione divulgativa. Chagall, Kahlo, Warhol, Pollock e tanti altri non avranno più segreti e la visita al Pompidou diverrà una tappa immancabile della prossima gita a Parigi (Esplora l’arte moderna, di Alice Harman e Serge Bloch, L’ippocampo, 96 pp, 15 euro, 7+ anni)   Il Museo Correr si affaccia sulla notissima piazza San Marco. Quale posto migliore per passare un sabato pomeriggio a Venezia? Zia Teresa e Plinio stanno studiando le celebri opere esposte proprio lì quando la prima si accorge che il famoso quadro con il leone di Venezia non è altro che un falso! Chi avrà sostituito il capolavoro? Pablo il collezionista, Ottone il custode, Peggy la restauratrice o altri ancora? Questo quaderno di attività mette insieme l’amore per i musei, lo spirito logico e investigativo e la meravigliosa città di Venezia (Le indagini di zia Teresa. Un falso al museo di Antonio Calvani e Benedetto Zanaboni, Edizioni Erickson, 56 pp, 9,90 euro, 8+ anni)  Diciannovesimo secolo, Inghilterra. La vera storia di Anna Atkins, la prima botanica ad avere usato fotografie cianotipiche per illustrare i suoi libri, si intreccia con quella dei grandi musei londinesi dell’epoca. Il British Museum, in cui lavorava il padre. Il Victoria and Albert Museum, che ha raccolto le sue collezioni di cianotipi. La Royal Society, di cui il papà era membro ma che ancora non ammetteva le donne. Questa dettagliata biografia illustrata ci ricorda come il rapporto delle donne con le istituzioni museali non sia stato sempre immediato, ma anche come la lotta per il riconoscimento possa dare frutto e migliorare la comprensione del nostro universo naturale a beneficio di tutte e tutti (Il giardino blu di Fiona Robinson, Mondadori, 40 pp, 16 euro, 7+ anni)   Perché proprio certi oggetti sono conservati nei musei, e non altri? Che ruolo hanno le diverse professionalità che lavorano in un museo? Come devono essere trattati i reperti? Dove vengono archiviati gli oggetti che in un certo momento non sono esposti? Un colorato libro ad alette svela che cosa c’è dietro le quinte delle esposizioni più note al mondo e permette di comprenderne il funzionamento nel dettaglio, dalla gestione quotidiana agli allestimenti delle mostre. Nota bene: il volume farà venire voglia di visitare tutti i musei, da quelli di storia naturale a quelli dedicati ai reperti antichi (I segreti del museo di Matthew Oldham e Annie Carbo, Usborne, 16 pp, 13,90 euro, 6+ anni)   Il museo di Topazia è ricco di tesori che provengono dall’antico Egitto. Magnifico, almeno finché non si rimane chiusi dentro per tutta la notte tra mummie e sarcofagi, come è appena successo a quel pasticcione di Geronimo. Come trovare una via d’uscita? Grazie all’aiuto dei giovani lettori e delle giovani lettrici, che saranno coinvolti in una vera e propria “fuga dal museo” attraverso numerose scelte multiple e opzioni da validare. Ottimo per stimolare una mostruosissima visita al museo egizio! (In trappola… dentro al museo! Escape book di Geronimo Stilton, Piemme, 96 pp, 8,50 euro, 6+ anni)  “Sono io questo cavallo / È così che vi presento / Le diverse figurine / Di questo abbecedario / La raccolta piccolina / Del museo immaginario”. Il museo immaginario del famosissimo Gek Tessaro non raccoglie solo antichità o elementi naturali, ma arriva a catalogare numerosi oggetti concreti o astratti di varia natura: dalle code ai libri, dagli sguardi ai parchi, i bambini si divertiranno a collezionare e a catalogare tanti differenti reperti. Il volume stesso funge da piccolo museo di filastrocche in rima e contiene alcune proposte di attività pratica (Il museo immaginario di Gek Tessaro, Carthusia, 36 pp, 20 euro, 6+ anni) Che cosa c’è di peggio di essere immobilizzata e mummificata in un sarcofago? Semplice, esserlo da migliaia di anni. E così un giorno la moglie di Faraone non ce la fa più: scappa dal museo in cui era custodita e trova rifugio grazie ai due bambini Isa e Medi. O meglio, grazie alla loro balia magica. Dopo qualche spavento e perplessità iniziale, Isa e Medi scoprono che sotto le bende non si nasconde per nulla uno spirito anziano, anzi! (La mummia che fuggì dal museo di Emanuela Nava, Salani, 124 pp, 9 euro, 9+ anni) 

Fonte : Wired