Paura a Centro Giano, banda sequestra e rapina il parroco: colpo da 4500 euro

Sono entrato dalla finestra del primo piano dell’alloggio del parroco, don Vincenzo Moccia, lo hanno sorpreso nel sonno e, minacciandolo con un cacciavite, lo hanno legato mani e piedi con alcune fascette, imbavagliato e lo hanno rapinato di 4500 euro. Fuggendo hanno rubato anche alcuni soprammobili. 

È la cronaca di quanto successo poco prima dell’alba di oggi, nel quartiere Centro Giano, in via Albi, nei locali della parrocchia Santa Maria Del Ponte e San Giuseppe. Il religioso, che è riuscito a liberarsi intorno alle 5 del mattino, ha poi allertato il Numero Unico per le Emergenze con i carabinieri di Vitinia che sono accorsi sul posto raccogliendo la sua testimonianza. 

L’uomo, sotto choc ma fortunatamente illeso, ha raccontato che il commando era composto da tre persone, tutte travisate da un passamontagna. Non è escluso che ad aspettarli fuori, a fare da palo o in auto, ci fossero anche altri malviventi. A dare supporto ai militari di Vitinia nelle indagini anche il Nucleo Operativo dei carabinieri di Ostia. 

Il quartiere, nel frattempo, si è stretto intorno a don Vincenzo. “Da qualche tempo e specialmente di notte, sono riprese queste incursioni, con i malviventi spesso sorpresi e messi in fuga, ma in più di un caso hanno svaligiato le abitazioni. – sottolineando dal CdQ Centro Giano – Sporte regolari denunce, gli abitanti chiedono più presenza delle forze dell’ordine è più protezione. Da anni vogliamo l’installazione di telecamere in punti cruciali di ingresso e uscita dal quartiere, sull’Ostiense. Siamo vicini a don Vincenzo”.

Fonte : Roma Today