Cisl: 500 mila posti a rischio nel 2021

22.00
“Secondo fonti governative ci sono 500mila lavoratori a rischio nel 2021, che andrebbero ad aggiungersi al milione di disoccupati dell’ultimo anno”. Lo dice il segretario della Cisl Sbarra.
“Non è sbloccando i licenziamenti che creeremo le condizioni di ripartenza”, sottolinea Sbarra. “La transizione alla normalità va governata insieme, nel segno della coesione e dell’inclusione sociale”, per questo “chiediamo al governo e al ministro Orlando la proroga generalizzata del blocco dei licenziamenti almeno fino a fine emergenza”.
Fonte : Televideo