Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 14 maggio: 182 morti e 7.567 contagi. Ecco i nuovi casi Covid e le regioni che cambiano colore

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi venerdì 14 maggio 2021 registra 7.567 nuvoi casi su 298.186 tamponi molecolari e test rapidi. 182 il numero dei decessi nelle ultime 24 ore. Gli attualmente positivi sono 339.606 con 324.696 pazienti in isolamento domiciliare, 13.050 ricoverati con sintomi. Nelle terapie intensive sono ricoverate 1.860, 33 in meno rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 99 (ieri 81). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 13.050 persone, 558 meno di ieri.

Questa sera il Ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firmerà in giornata una nuova ordinanza che andrà in vigore a partire dal 17 maggio: passano in area gialla le Regioni Sicilia e Sardegna, resta in area arancione la Valle d’Aosta. Tutte le altre Regioni e Province Autonome restano in area gialla.

L’ultimo bollettino coronavirus di ieri giovedì 13 maggio registrava 201 morti e 8.085 nuovi casi su 287.026 tamponi, 346.008 attualmente positivi e 1.893 pazienti ricoverati in terapia intensiva, 13.608 persone nei reparti ordinari. L’incidenza, considerata ormai uno dei parametri più affidabili e tempestivi del reale andamento dell’epidemia, è tornata sotto i 100 casi settimanali per centomila abitanti, il livello più basso dal 17 ottobre 2020.

Tutte le ultime notizie di oggi

Ma veniamo dunque ai dati di oggi.

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 14 maggio 2021

articolo aggiornato alle ore 17:31 clicca qui per aggiornare la pagina 

  • Nuovi casi: 7.567  (ieri 8.085)
  • Casi testati: 92015 (ieri 95978)
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 298.186  (ieri  287.026)
    • molecolari: 164940 di cui 7129 positivi pari al 4.32% (ieri 4.69%)
    • rapidi: 133246 di cui 433 positivi (ieri 124262 di cui 443 positivi)
  • Attualmente positivi: 339.606 (ieri 346.008)
  • Ricoverati: 13.050 (ieri 13.608, -672 ) 
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 1.860, 99 nuovi  (ieri 1.893, 81 nuovi ingressi, -99)
  • Deceduti dopo un tampone postivo: 123.927 (ieri 123.745)
  • Totale casi positivi dall’inizio della pandemia: 4.146.722  (ieri 4.139.160)
  • Totale Dimessi/Guariti: 3.683.189 (ieri 3.669.407)
  • Vaccinati: 8.079.257 persone pari al 13.63% della popolazione, 25.948.925 le dosi somministrate
    ovvero l’87.7% delle 19.988.280 dosi consegnate da Pfizer, delle 2.583.100 consegnate da Moderna e dei 6.668.880 vaccini AstraZeneca e 342.800 le monodosi Janssen prodotti da Johnson & Johnson. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 453.070 dosi (di cui 155mila seconde dosi) rispetto alle 500mila auspicate dal piano vaccinale. 
  • Chi ha avuto il vaccino. La campagna vaccinale ha visto somministrate ad oggi 14 maggio 2021 il seguente numero di dosi: 6.733.678 dosi a over 80; 4.017.280 a settantenni; 2.521.266 a sessantenni. Quanto alla messa in sicurezza delle strutture socio assistenziali risultano vaccinati con 679.616 dosi gli ospiti delle Rsa, 5.064.463 dosi a soggetti fragili e caregiver, 3.357.757 a operatori sanitari e 939.280 a lavoratori del comparto sanità. Risultano inoltre che 1.314.122 dosi siano state destinate a professori o personale scolastico e 390.833 a agenti delle forze dell’ordine. 930.630 dosi sono invece finite a persone non ricomprese nelle categorie per le quali è già stata aperta la campagna vaccinale. 

Il ollettino coronavirus di oggi venerdì 14 maggio 2021 (Pdf)

bollettino coronavirus oggi 14 maggio 2021-4

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

Ecco gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde.​

Di seguito le zone in area rossa*:

*Che cosa si può fare in zona rossa.
Gli spostamenti permessi solo per validi motivi dalle 5 alle 22, sempre con autocertificazione. Vietato anche andare i visita dagli amici/parenti. Scuole aperte fino alla prima media. Le lezioni di seconda e terza media, licei, istituti tecnici si svolgono esclusivamente in modalità a distanza.

Di seguito le zone in area arancione**:​

  • Valle d’Aosta: 43 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabile (6), ricoveri +4 (31). Resta una altra settimana in zona arancione.
  • Sicilia: 573 nuovi casi e 17 decessi.  Saldo ospedalizzati: Ti -4 (120), ricoveri -46 (961). Da lunedì in zona gialla
  • Sardegna: 99 nuovi casi e 2 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (39), ricoveri -19 (222). Da lunedì in zona gialla

**Che cosa si può fare in zona arancione.
Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22, autocertificazione per uscire dal proprio comune. Scuole aperte, ma licei e istituti tecnici in Dad almeno al 50 per cento. Per bar e ristoranti asporto dalle 5.00 alle 18.00 senza restrizioni. ono chiusi tutto il giorno, consentito l’asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis

Qui potete scaricare il modulo di autocertificazione per gli spostamenti 

Le zone in area gialla***:

  • Piemonte: 595 nuovi casi e 19 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +1 (144), ricoveri -95 (1258) 
  • Liguria: 138 nuovi casi e 6 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +2 (49) ricoveri -21 (352) 
  • Lombardia: 1.160 nuovi casi  (ieri 1.396 nuovi casi e 13 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -31 (417), ricoveri -90 (2.351) ) Guido Bertolaso, coordinatore della campagna vaccinale ha spiegato che la regione potrebbe aprire le prenotazioni per i vaccini dal 20 maggio per la fascia 40-49 anni, con somministrazioni dai primi di giugno. Il 27 maggio prevista l’apertura delle prenotazioni per la fascia 30-39. Il 2 giugno per i ragazzi dai 16 ai 29 anni, “in modo di ricevere la prima dose prima di andarsene in vacanza”.
  • Trentino: 51 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (18), ricoverati +18 (68).
  • Alto Adige: 76 nuovi casi e nessun decesso per il terzo giorno. Saldo ospedalizzati: Ti +1 (7), ricoveri -5 (41) 
  • Veneto: 453 nuovi casi e 6 decessi. Saldo ospedalizzati: -35 (1.046). L’indice Rt è sceso a 0,88 e l’incidenza a 67,5 casi ogni 100mila abitanti. Il riempimento delle terapie intensive e delle aree non critiche è del 12%
  • Friuli Venezia Giulia: 36 nuovi casi e 8 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (17), ricoveri -9 (89) 
  • Emilia Romagna: 551 nuovi casi e 11 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -3 (160) ricoveri  -63 (1.136) 
  • Marche: 252 nuovi casi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (50), ricoveri -2 (334) 
  • Toscana: 529 nuovi casi e 17 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -5 (182), ricoveri -43 (935)
  • Umbria: Scende a 0,83 l’indice Rt, a 71 l’incidenza settimanale dei casi Covid per 100 mila abitanti. (ieri 139 nuovi casi e un decesso. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (21), ricoveri -7 (125) ). 
  • Abruzzo: 144 nuovi casi e 2 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (19), ricoveri -20 (215).
  • Lazio: 706 nuovi casi e 10 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -2 (231), ricoveri +10 (1599)  
  • Campania: 1.118 nuovi casi e 24 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -3 (102), ricoveri -38 (1247)  
  • Molise: 15 nuovi casi  (ieri 12 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti 4, ricoveri -4 (20)  ).
  • Puglia: 591 nuovi casi e 23 decessi. Saldo ospedalizzati: -62 (1.321)
  • Basilicata: 133 nuovi casi e un decesso. Ti -1 (9), ricoveri -8 (125) 
  • Calabria: 253 nuovi casi e 5 decessi.  Saldo ospedalizzati: Ti +1 (29) ricoveri +11 (411) 

***Che cosa si può fare in zona gialla.
Ristorazione con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto. Al chiuso dal 1 giugno e solo a pranzo. Sì a sport all’aperto, anche di squadra e di contatto, ma senza poter utilizzare gli spogliatoi. Piscine dal 15 maggio, palestre l’1 giugno. Riaprono musei, cinema, teatri e live club ma con limitazioni di spazio. Fino al 15 giugno un solo spostamento una volta al giorno verso un’abitazione privata, in un massimo di 4 persone. Scuole aperte, superiori in presenza almeno al 70%. 

Le zone in area bianca****:

****Che cosa si può fare in zona bianca.
Decade il coprifuoco. Le attività di ristorazione avranno la possibilità di apertura serale fino alle 23, i bar fino alle 21. Aperti nei fine settimana anche i centri commerciali. Riaprono musei, teatri, cinema, palestre, piscine e università.

Coronavirus, le ultime notizie