David di Donatello 2021, risposta piccata a Gabriele Muccino:”Se qualcuno scappa…”

Non si è placata nemmeno sul palco dell’edizione numero 66 dei David di Donatello la polemica che ha coinvolto il regista Gabriele Muccino e proprio il più famoso premio riservato al mondo del cinema. Ieri sera è arrivata una risposta piccata da parte di Piera Detassis, Presidente e Direttore Artistico dell’Accademia del Cinema Italiano.

Nei giorni scorsi Muccino ha dichiarato pubblicamente di aver deciso di uscire dai membri della giuria dopo la mancata candidatura come miglior regista per Gli anni più belli. Muccino si è scagliato contro il comitato dei premi, dichiarando che i David di Donatello non rappresentano più l’eccellenza del cinema italiano.

“Sono uscito dalla giuria dei David di Donatello. Non mi riconosco nei criteri di selezione che da anni contraddistinguono quello che era un tempo il premio più ambito dopo l’Oscar. Non mi presenterò più nelle categorie di Miglior Regia e Miglior Sceneggiatura, in futuro”.
Piera Detassis ieri sera, nel ribadire l’importanza del merito nell’assegnazione dei David, ha lanciato una frecciata non troppo velata al regista:“Il David è la casa del cinema, di tutti quelli che fanno cinema e anche se c’è qualcuno che a volte scappa di casa poi noi siamo pronti ad accoglierlo a braccia aperte”, lasciando intendere che un ripensamento di Muccino sarebbe comunque ben accolto dall’Accademia del Cinema Italiano ma senza risparmiargli comunque una critica per il suo atteggiamento.

Se non avete avuto l’occasione di vedere la cerimonia di premiazione su Rai Uno condotta da Carlo Conti, ecco la lista dei vincitori dei David di Donatello 2021.

Fonte : Everyeye