Zack Snyder commenta il nuovo Superman nero: “Grande mossa, ammiro JJ Abrams”

Nonostante le recenti dichiarazioni contro la Warner Bros., il regista Zack Snyder si è detto molto affascinato dal nuovo film su Superman, che sarà interpretato per la prima volta da un attore di colore.

Il film sarà diretto da un regista afroamericano e prodotto da JJ Abrams, assunto dalla Warner per guidare il franchise DC rimpiazzando a tutti gli effetti il ruolo di Snyder: ma che ne pensa il regista di Man of Steel e Justice League di tutta questa faccenda? Nonostante consideri ancora Henry Cavill come il suo Superman preferito, Snyder è a favore della decisione della Warner e pensa che la diversità nei film di supereroi sia ancora in ritardo, specialmente quando si parla di personaggi della caratura dell’Uomo d’Acciaio.

La mia sensazione su questo progetto è una sola: amo JJ, amo tutto quello che ha fatto in passato e sono molto interessato a vedere cosa succede. Io amo Henry nei panni di Superman, ovviamente lo amo. È il mio Superman. Ma reputo questa mossa molto audace e interessante e probabilmente attesa da molte persone per molto tempo“.

D’altra parte Ray Fisher, fedelissimo di Snyder e interprete Cyborg in Justice League, in precedenza aveva respinto la mossa della Warner, suggerendo che la società stesse cercando di utilizzare l’annuncio di un Superman nero diretto da un regista nero come specchietto per le allodole per eludere le pesanti critiche emerse negli scorsi mesi dall’indagine sul regista di riprese Joss Whedon. Snyder ha sostenuto l’opinione di Fisher, ma ha voluto anche tirarsi fuori dalla polemica con lo studio. “Non sono coinvolto in nessuno dei processi decisionali alla Warner Brothers, in alcun modo, quindi immagino che come tutti anche io dovrò solo aspettare e vedere cosa faranno con questo film. Ad un primo sguardo, sembra interessante.

Fonte : Everyeye