Ethan Hawke: “La morte di River Phoenix mi ha fatto capire tanto sul mondo di Hollywood”

Ethan Hawke è uno degli attori più apprezzati degli ultimi anni ma, nonostante la sua grande notorietà ha fatto di tutto per restare il più possibile con i piedi per terra. A suo avviso i più grandi insegnamenti su questo complesso mondo dello show biz gli sono arrivati da River Phoenix e soprattutto dalla sua morte.

“Il mio primo collega sul set è morto per overdose sul Sunset Strip di West Hollywood: lui era una luce brillante e questa industria l’ha masticato, per me è stata una grande lezione. Ecco perchè non mi sono mai voluto trasferire ad Hollywood. Per uno come me, trovarsi in quel tipo di clima sarebbe stato troppo pericoloso”.

Hawke nel corso di una lunga intervista al Guardian ha aggiunto: “La droga, l’alcol e la depressione sono avversari feroci ovunque, non solo nel cinema. Molte persone pensano che ottenere ciò che vogliono le renderà felici, ma non è così. Certe sensazioni non possono arrivare dall’esterno”.

L’attore ai ruoli che gli avrebbero garantito un’immensa notorietà, ha sempre preferito le produzioni di grande spessore che gli hanno comunque garantito ben 4 Nomination agli Oscar: “L’insegnamento arriva dai miei genitori, che non hanno inseguito la ricchezza e il successo. Non ho mai avuto la percezione che, se avessi fallito nel cinema, mio padre mi avrebbe amato di meno”.

Attualmente Ethan Hawke è a lavoro su Moon Knight, la serie Marvel dedicata a Marc Spector. Interpreterà un villain, ma dalle ultime foto trapelate non è ancora noto quale.

Fonte : Everyeye