Coronavirus, il bollettino di oggi sabato 8 maggio: 224 morti e 10.176 contagi. “In base ai nuovi casi Covid il coprifuoco a mezzanotte”

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi sabato 8 maggio 2021 registra oggi 10.176 nuovi casi su 338.436 tamponi. Continua il calo della pressione sugli ospedali: sono 2.211 i pazienti in terapia intensiva, 42 in meno di ieri al netto di 110 nuovi ingressi. Purtroppo anche oggi è alto il computo dei decessi: sono 224 i morti nelle ultime 24 ore. Un importante aggiornamento arriva dal commissario all’emergenza Covid: nella giornata di ieri sono state oltre 505 mila le dosi somministrate e ad oggi 16 milioni di italiani hanno ricevuto almento una dose di vaccino. 

L’ultimo bollettino coronavirus di ieri venerdì 7 maggio registrava 10.554 nuovi casi su 328mila tamponi. 207 i decessi mentre prosegue il trend del calo di ricoveri in ospedale. Ricordiamo che viste le indicazioni della cabina di regia il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza cambia colori che porta quasi tutta Italia in zona gialla: tre le zone arancioni da lunedì 10 maggio, ovvero la Valle d’Aosta sarà in zona arancione insieme alle regioni Sicilia e Sardegna. Passano in zona gialla Puglia, Basilicata e Calabria.

Tutte le ultime notizie di oggi

Ma veniamo dunque ai dati di oggi.

Coronavirus, il bollettino di oggi sabato 8 maggio 2021

articolo aggiornato alle ore 17:27 clicca qui per aggiornare la pagina 

  • Nuovi casi: 10.176 (ieri 10.554)
  • Casi testati: 109.485 (ieri 105.538)
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 338.436 (ieri 328.612)
    • molecolari: 170705 di cui 9656 positivi pari al 5.66% (ieri 5.82%)
    • rapidi: 167731 di cui 518 positivi (ieri 155992 di cui 502 positivi)
  • Attualmente positivi: 390.120 (ieri 397.564)
  • Ricoverati: 15.799, -532 (ieri 16.331 -536 )
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.211, 110 nuovi ingressi , -42 (ieri 2.253, 109 nuovi ingressi, -55)
  • Deceduti dopo un tampone postivo: 122.694 (ieri 122.470)
  • Totale casi positivi dall’inizio della pandemia: 4.102.921 (ieri 4.092.747)
  • Totale Dimessi/Guariti: 3.590.107 (ieri 3.572.713)
  • Vaccinati: 7.065.634 persone (23.162.051 dosi somministrate) 
    ovvero l’86.1% delle 17.796.870 dosi consegnate da Pfizer, delle 2.207.900 consegnate da Moderna e dei 6.532.080 vaccini AstraZeneca e 336.800 le monodosi Janssen prodotti da Johnson & Johnson. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 505.056 dosi (di cui 184mila seconde dosi) rispetto alle 500mila auspicate dal piano vaccinale. 
  • Chi ha avuto il vaccino. La campagna vaccinale ha visto somministrate ad oggi 8 maggio 2021 il seguente numero di dosi: 6.541.491 dosi a over 80; 3.611.479 a settantenni; 1.848.461 a sessantenni. Quanto alla messa in sicurezza delle strutture socio assistenziali risultano vaccinati con 669.683 dosi gli ospiti delle Rsa, 4.129.289 dosi a soggetti fragili e caregiver, 3.308.630 a operatori sanitari e 915.621 a lavoratori del comparto sanità. Risultano inoltre che 1.215.758 dosi siano state destinate a professori o personale scolastico e 351.006 a agenti delle forze dell’ordine. 570.633 dosi sono invece finite a persone non ricomprese nelle categorie per le quali è già stata aperta la campagna vaccinale. 

Il bollettino coronavirus di oggi sabato 8 maggio 2021 (Pdf)

bollettino coronavirus oggi 8 maggio 2021-4

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

Ecco gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde.​

Di seguito le zone in area rossa*:

  • Valle d’Aosta: 40 nuovi casi e un decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabili (9) , ricoveri -2 (25). In zona arancione da Lunedì 10 maggio

*Che cosa si può fare in zona rossa.
Gli spostamenti permessi solo per validi motivi dalle 5 alle 22, sempre con autocertificazione. Vietato anche andare i visita dagli amici/parenti. Scuole aperte fino alla prima media. Le lezioni di seconda e terza media, licei, istituti tecnici si svolgono esclusivamente in modalità a distanza.

Di seguito le zone in area arancione**:​

  • Puglia: 979 nuovi casi e 21 decessi. Saldo ospedalizzati: -26 (1.659). Individuati 5 casi di variante indiana tra Lecce e Nardò. L’occupazione dei posti letto Covid di area Medica (pneumologia e malattie infettive) negli ospedali è scesa sotto la soglia critica del 40% dopo oltre un mese. La regione sarà zona gialla da Lunedì 10 maggio. 
  • Sicilia: 851 nuovi casi e 19 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -2 (140), ricoveri -26 (995).  Resterà arancione almeno un’altra settimana
  • Basilicata: 121 nuovi casi e 2 decessi. Saldo ospedalizati: Ti (7) ricoveri (156). In zona gialla da Lunedì 10 maggio
  • Calabria: 334 nuovi casi e 7 decessi. Saldo ospedalizzati: -17. In zona gialla da Lunedì 10 maggio
  • Sardegna: 159 casi e 5 decessi. Saldo ospedalizati: ti -1 (39), ricoveri -1 (310). Resterà arancione almeno un’altra settimana

**Che cosa si può fare in zona arancione.
Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22, autocertificazione per uscire dal proprio comune. Scuole aperte, ma licei e istituti tecnici in Dad almeno al 50 per cento. Per bar e ristoranti asporto dalle 5.00 alle 18.00 senza restrizioni. ono chiusi tutto il giorno, consentito l’asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis

Qui potete scaricare il modulo di autocertificazione per gli spostamenti 

Le zone in area gialla***:

  • Piemonte: 173 nuovi casi e 7 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +4 (166), ricoveri -38 (1726). 
  • Liguria: 202 nuovi casi e 5 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (53), ricoveri -25 (390)
  • Lombardia: 1.584 nuovi casi e 43 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1, ricoveri -118
  • Trentino: 99 nuovi casi e nessun morto per quinto giorno consecutivo.  Saldo ospedalizzati: Ti -1 (18), ricoveri +1 (80)
  • Alto Adige: 69 nuovi casi e nessun decesso. Saldo ospedalizzati: Ti (6), ricoveri (45). 
  • Veneto: 537 nuovi casi e 6 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -6 (156), ricoveri -31 (1.035)
  • Friuli Venezia Giulia: 90 nuovi casi e 8 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti (21), ricoveri (157)
  • Emilia Romagna: 875 nuovi casi e 15 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -6 (189) ricoveri -51 (1.365). 
  • Marche: 254 nuovi casi. Saldo ospedalizzati: Ti -4 (61), ricoveri -18 (403)
  • Toscana: 676 nuovi casi e 21 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -6 (214), ricoveri -44 (1.322)
  • Umbria: 97 nuovi casi e un decesso. Saldo ospedalizzati: Ti +1 (19), ricoveri -2 (137). 
  • Abruzzo: 85 nuovi casi e 6 decessi. Saldo ospedalizzati: -25. 
  • Lazio: 999 nuovi casi e 15 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili, ricoveri 
  • Campania: 1.415 nuovi casi e 35 decessi. Saldo ospedalizzati: ti (122), ricoveri (1.382). Capri è “Covid free”: completata la vaccinazione di massa dei residenti.
  • Molise: 29 nuovi casi e 2 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -5 (4), ricoveri -1 (26)

***Che cosa si può fare in zona gialla.
Ristorazione con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto. Al chiuso dal 1 giugno e solo a pranzo. Sì a sport all’aperto, anche di squadra e di contatto, ma senza poter utilizzare gli spogliatoi. Piscine dal 15 maggio, palestre l’1 giugno. Riaprono musei, cinema, teatri e live club ma con limitazioni di spazio. Fino al 15 giugno un solo spostamento una volta al giorno verso un’abitazione privata, in un massimo di 4 persone. Scuole aperte, superiori in presenza almeno al 70%. 

Le zone in area biancaChe cosa si può fare in zona bianca.
Decade il coprifuoco. Le attività di ristorazione avranno la possibilità di apertura serale fino alle 23, i bar fino alle 21. Aperti nei fine settimana anche i centri commerciali. Riaprono musei, teatri, cinema, palestre, piscine e università.

Coronavirus, le ultime notizie

  • Da lunedì la Valle d’Aosta lascia la zona rossa e torna in zona arancione. Passeranno in zona gialla Puglia, Basilicata e Calabria. Sicilia e Sardegna restano in zona arancione. Tutte le altre regioni dovrebbero rimanere in giallo, nessuna in zona rossa.
  • Dal 15 maggio stop alla quarantena per le persone provenienti dai Paesi europei. Lo stesso varrà anche per i cittadini provenienti da Regno Unito e Israele.
  • Da metà maggio il coprifuoco potrebbe slittare dalle 22 alla mezzanotte. Lo ha anticipato il sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia.
  • Alle ore 20.45 all’aeroporto di Pisa è atteso l’arrivo del volo sanitario che sta rimpatriando la coppia toscana rimasta bloccata in India dove oggi si registrano ben 4mila morti nelle 24 ore.
  •  L’Unione Europea ha firmato un nuovo contratto per l’acquisto di 1,8 miliardi di dosi del vaccino anti-Covid della Pfizer pr il periodo 2021-23: permetterà di “adattarsi alle nuove variant del virus” e di “vaccinare bambini e adolescenti” come spiegato dalla presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen.
  • Il ministro della salute Roberto Speranza ha firmato un’ordinanza in cui riapre da domani le visite nelle Rsa.

Come va la pandemia

I contagi da Covid-19 in Italia si sono dimezzati in 6 settimane. Dati che hanno spinto il sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia a spiegare che “ci siano le condizioni per far slittare il coprifuoco a mezzanotte a partire da metà maggio, per venire incontro alle attività serali all’aperto. E in base ai dati valutare ulteriori riaperture”.

come va pandemia-2

Continua invece a correre il contagio in India dove a causa della pandemia di coronavirus sono stati registrati più di 4mila morti per Covid. L’ultimo bollettino ufficiale parla di un nuovo record di 414.188 nuovi casi accertati nelle ultime 24 ore, con altri 3.915 decessi: è il decimo giorno consecutivo sopra quota tremila morti. I casi di contagio nello stesso lasso di tempo sono stati 401.078. Cifre che portano a 21,9 milioni i casi registrati finora e a 238.270 il totale delle vittime. La situazione d’emergenza sembra essersi stabilizzata nelle maggiori città del Paese, come Nuova Delhi e Mumbai, anche grazie agli aiuti per gli ospedali locali arrivati dall’estero. Secondo gli esperti, tuttavia, il virus si starebbe diffondendo con maggiore velocità nelle aree rurali e negli Stati del sud del Paese.

Sta per finire invece l’incubo della coppia toscana rimasta bloccata nel continente indiano: Simonetta Filippi, il marito Enzo Galli e la bambina indiana di 2 anni appena adottata sono all’aeroporto di New Delhi in attesa dell’imbarco sul volo sanitario che li riporterà in Italia. Lo riferisce il legale della famiglia Elena Rondelli, che da Prato ha organizzato il volo di rimpatrio. La famiglia è rimasta bloccata oltre una settimana in India perché la donna è risultata positiva al Covid. L’arrivo è previsto alle ore 20.45 all’aeroporto di Pisa. Simonetta sarà poi portata all’ospedale di Careggi (Firenze). 

 [embedded content]

Fonte : Today