Amici 20, Tancredi commosso per la lontananza dal padre: “Mi manca”. Chi sono i suoi genitori

Tancredi Cantù Rajnoldi si commuove nella semifinale di Amici 2021 parlando del padre di cui sente tanto la mancanza. Il giovane allievo del talent di Maria De Filippi ha un forte legame con il genitore, di cui aveva già parlato in precedenza pur senza mai entrare nel dettaglio. Forse non tutti sanno che il padre di Tancredi è un personaggio di una certa notorietà: si tratta di Alberto Cantù Rajnoldi, direttore creativo che lavora per il brand Armani.

Le parole di Tancredi per il padre

Nella prima delle tre manche della puntata di Amici che decreta i finalisti, Tancredi si è esibito con il pezzo Come Home, inserendo delle barre dedicate proprio al padre (sopra il video della performance): “Sto male perché a te ci tengo veramente. Non riesco più a sentirti solo con una chiamata. Non vedo l’ora di riabbracciarti e ritornare a casa“. Arisa lo ha riempito di complimenti, anche per come riesce a cantare il suo vissuto personale. Il ragazzo ha ammesso, quasi in lacrime: “Ho scritto quelle parole per mio padre. Siamo vicini anche se siamo lontani, mi manca tanto“. Ricordiamo che i ragazzi sono lontani dalle loro famiglie ormai da diversi mesi. Già in una precedente puntata Tancredi aveva parlato dei suoi genitori, inserendo le barre nella canzone “Figli delle stelle”: “Sono figlio di mio padre e delle mie scelte. Sono figlio di mia madre e delle mie scelte”.

Chi è Alberto Cantù Rajnoldi, il padre di Tancredi

Alberto Cantù Rajnoldi ha studiato presso l’Istituto Marangoni di Milano, prestigiosa  scuola privata di moda e design, e dopo aver lavorato presso l’azienda giapponese Yagi & Co, è entrato in Giorgio Armani Spa circa 25 anni fa. Qui ricopre l’incarico di Design and Creative director, nella progettazione delle collezioni uomo.

Chi è la mamma di Tancredi, Angela Carrubba Pintaldi

La madre del concorrente di Amici è invece Angela Carrubba Pintaldi, un’artista di origine siciliana (di Ortigia). È una pittrice e realizza gioielli, utilizzando pietre e coralli: viaggia molto e ha portato le sue creazioni in alcune mostre. Tancredi ha anche un fratello e una sorella, Ruben e Angelica. I suoi genitori sembrano dunque essersi ispirati per i nomi dei figli ai personaggi di Tancredi e Angelica, protagonisti del romanzo Il Gattopardo nonché nomi presenti nell’epica cavalleresca.

Fonte : Fanpage