Coronavirus, l’appello di Vaia a Draghi: “Superiamo le logiche di brevetto per uscire dalla pandemia”

“Noi dobbiamo avere la forza, la capacità, come sistema-paese, e mi appello al nostro Presidente per dire: metti in campo tutta la tua autorevolezza per poter intervenire insieme con Biden per la logica del brevetto. Noi dobbiamo fare uno scatto in avanti”. Con queste parole, Francesco Vaia, direttore dell’Istituto per le malattie infettive ‘Lazzaro Spallanzani’, ha lanciato un appello al premier Mario Draghi, ospite ai microfoni di ‘Radio Radio’.

Sulla scia delle azioni del presidente degli Stati Uniti d’America, Vaia ha spiegato: “Se il Presidente Biden veramente vuole il superamento della logica del brevetto, ripeto, transitoriamente, fino a quando non usciremo da questa pandemia, non può che mettere in atto strumenti per poter convincere le aziende”. E’ questa per il direttore dello Spallanzani la ricetta per uscire dalla pandemia in tempi rapidi, garantendo la somministrazione dei vaccini.

E la deroga ai brevetti è arrivata nella serata di venerdì, dal presidente Mario Draghi durante una cena informale tra i leader dell’Unione Europea, a Porto, dopo due giorni dalla svolta di Joe Biden sulla proprietà intellettuale dei vaccini. Il premier chiede che si sblocchi la partita dell’export, che l’Europa su questo fronte non sia lasciata sola.
Un discorso a tratti anche duro il suo, quasi a dare una scossa alle big pharma ricordando milioni di persone che non hanno la possibilità di vaccinarsi e che, per questo, rischiano di perdere la vita.

Dopo aver appreso le intenzioni di Draghi, il direttore dell’Istituto Spallanzani ha affidato alla sua pagina Facebook parole di entusiamo e ottimismo, anche con una raccomandazione: “Il nostro premier sposa in pieno le nostre proposte! Nessuno venga penalizzato ma nessuno resti escluso. Andiamo avanti su questa strada, con equilibrio, cercando di contemperare tutte le esigenze in campo e avendo comunque e sempre come obiettivo primario la tutela della salute pubblica. Una sola piccola, noiosa ma necessaria raccomandazione: non diamo occasioni a chi blatera ancora di catastrofismi. Nel week end continuiamo a comportarci bene”.

Fonte : Roma Today