Gabriele Muccino non torna indietro: “Sono fuori dalla giuria dei David di Donatello”

Dopo la mancata nomination del suo ultimo film, Gabriele Muccino aveva minacciato di uscire dall’Accademia dei David di Donatello, a suo dire ormai irrimediabilmente lontano dal poter essere considerato il premio più prestigioso del cinema italiano. Il regista di L’ultimo bacio e Gli anni più belli non è tornato sui suoi passi.

Gabriele Muccino ha infatti ufficializzato la propria decisione con un post pubblicato nella mattinata di giovedì sul suo profilo Twitter.

“Sono uscito dalla giuria dei David di Donatello si legge infatti nel tweet, visibile anche in calce alla notizia. “Non mi riconosco nei criteri di selezione che da anni contraddistinguono quello che era un tempo il premio più ambito dopo l’Oscar. Non mi presenterò più nelle categorie di Miglior Regia e Miglior Sceneggiatura, in futuro.”

All’epoca delle nomination, lo scorso marzo, il suo Gli anni più belli era stato candidato soltanto nelle categorie Miglior Attrice e Miglior Canzone. “Per l’ennesima volta snobbate il mio lavoro, è così dal 2003″ aveva tuonato il regista, per poi affermare che avrebbe comunque fatto il tifo per Micaela Ramazzotti e Claudio Baglioni.

Parole velenose, come si ricorderà, erano volate anche nei confronti di Favolacce dei fratelli D’Innocenzo. “Non sono riuscito a finirlo. Sarò poco intelligente o cinefilo per comprenderne la grandezza?” aveva scritto un furioso Gabriele Muccino di uno dei film che hanno fatto incetta di nomination ai David di Donatello.

Fonte : Everyeye