Duecento anni dalla morte di Napoleone: a Roma lo si celebra con un menù speciale

5 maggio 1821 – 5 maggio 2021. Duecento anni dalla morte di Napoleone Bonaparte celebrati nella Capitale con un menù ad hoc. E’ “Le Carré Français”, ambasciata del gusto d’oltralpe in Prati, a proporlo. Si chiama “Menu Napoléon” e si tratta di una carta creata ad hoc che sarà disponibile dal 5 al 9 maggio nel locale del bretone Jildaz Mahé.

L’esperienza di enogastronomia a tema Napoleone

Immancabile sarà la “Pauline”, il dolce omaggio alla figura di Paolina Borghese (sorella di Napoleone Bonaparte e sposa del principe Camillo II Borghese) a fine pasto o al bancone della boulangerie, che nella proposta di piatti ideata verrà accompagnata da due portate della chef Letizia Tognelli come La mousse di foie gras “à la Talleyrand”, in omaggio a Talleyrand, il diplomatico francese che servì l’Impero di Napoleone e, a seguire, il pollo Marengo, un bollito a base di pollo e pomodoro inventato sul campo della fortunata (per i francesi) battaglia di Marengo, combattuta il 14 giugno 1800 nel corso della Seconda Campagna d’Italia e vinta da Napoleone, come racconta il titolare de “Le Carré Français”.

Il brindisi si farà invece con un rosso di Pinot nero del vigneto di Fixin, nella regione Borgogna, dove un’etichetta – la “Clos Napoléon” – è stata dedicata al condottiero francese da Claude Noisot, che ne era proprietario. Lo stesso personaggio che, da suo estimatore nonché ufficiale della guardia napoleonica e suo accompagnatore all’Isola d’Elba, chiederà allo scultore di Digione François Rude di erigere una statua di Bonaparte al Parco Noisot: “Le Réveil de Napoléon” verrà poi riprodotta sull’etichetta del vino.

Fonte : Roma Today