Ama potenzia Riciclasa: “In un mese raddoppiati gli ingombranti ritirati rispetto al 2020

A marzo 2021 direttamente a casa dei cittadini romani sono stati effettuate 8400 operazioni di ritiro di materiali ingombranti grazie al servizio Riciclacasa. A comunicarlo è AMA, la società che si occupa della raccolta, del trattamento e dello smaltimento dei rifiuti nella Capitale. AMA ha fatto sapere, tramite un comunicato ufficiale, che i numeri di RIciclacasa sono in continuo aumento, addirittura il doppio rispetto a marzo 2020 e 2019. 

Riciclacasa cos’è e come usufruirne 

Riciclacasa è il servizio di raccolta a domicilio di rifiuti di grossa taglia, fra cui mobili, materassi, divani, armadi, frigoriferi, lavatrici, monitor, TV, ecc.. Per usufruire del servizio è necessario un appuntamento da prenotare chiamando lo chiamare lo 060606 o compilare il modulo di richiesta nella sezione “Servizi on-line” del sito web AMA. . Al momento della prenotazione, sarà richiesto il codice utente riportato in alto a destra nella bolletta della tariffa rifiuti. Il servizio è assicurato gratuitamente, fino a 2 metri cubi, al piano stradale da Ama alle famiglie romane

Altri servizi di AMA

Per smaltire i rifiuti ingombranti, elettronici o particolari i cittadini romani possono ricorrere ai Centri di Raccolta AMA, aperti tutta la settimana, o agli appuntamenti mensili con la campagna “Il tuo quartiere non è una discarica”. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.amaroma.it.

Il comunicato di AMA S.p.A.

Questo il comunicato di AMA: “Nei mesi scorsi abbiamo lavorato in maniera mirata per rendere ancora più efficiente e capillare questo servizio strategico che consente ai romani di consegnare in assoluta sicurezza e senza muoversi da casa i propri materiali ingombranti – sottolinea l’Amministratore Unico di AMA Stefano Zaghis -. Con il nuovo appalto, da poco contrattualizzato, sono aumentati da 15 a 20 gli equipaggi quotidianamente impiegati sul territorio, mentre le risorse del call center dedicato sono state raddoppiate passando da 5 a 10 operatori. Grazie a questi importanti innesti stimiamo di poter assicurare fino a 95mila servizi di ritiro entro l’anno, con un incremento del 60% rispetto ai 57mila effettuati nel 2020”.   

Fonte : Roma Today