Torino-Parma, D’Aversa: “Siamo tutti responsabili, ma il futuro è roseo”

La sconfitta col Torino ha sancito l’aritmetica retrocessione in Serie B del Parma, a quattro giornate dalla fine del campionato. Un risultato che naturalmente lascia molta amarezza. “Siamo dei professionisti ed è normale comportarci come tali” ha garantito Roberto D’Aversa, intervistato da Sky Sport. “Questa partita ha rispecchiato il nostro andamento da quando sono tornato: il Torino non ha dimostrato superiorità, ma manchiamo in carisma e determinazione. Problemi che hanno compromesso non solo la gara, ma tutto e ora siamo aritmeticamente retrocessi. Dispiace che vada così dopo quattro anni di lavoro, torniamo in una categoria che non appartiene a una squadra come il Parma e di questo siamo tutti responsabili” ha proseguito l’allenatore. Che per il momento non riesce a guardare troppo in avanti: “Non penso al domani, abbiamo perso l’ennesima partita non per carenza di qualità ma per la frenesia. La società si sta strutturando per diventare un club importante, il futuro è roseo anche se siamo molto dispiaciuti. Non va bene retrocedere”.

I motivi della retrocessione

L’analisi è stata allargata all’andamento negativo che ha causato la retrocessione del Parma. “Abbiamo commesso troppi errori individuali, la sferzata potevamo darla già nella seconda partita, quando vincevamo in casa del Sassuolo fino a pochi secondi dalla fine. Poi ci sono state altre possibilità per accendere la scintilla. Quando le gare si sono fatte sporche abbiamo fatto fatica. Non sono stato bravo io a trasmettere voglia di vincere e attenzione” ha concluso D’Aversa.

Krause: “Stagione difficile, torneremo”

Anche Kyle Krause cerca di non perdersi d’animo, nel commentare la partita col Torino. “Una sconfitta difficile chiude una stagione difficile. Ai tifosi e alla città di Parma dico soltanto questo: torneremo” ha scritto su Twitter il presidente del club emiliano, che giocherà in Serie B nella prossima stagione.

Fonte : Sky Sport