OnePlus 9 Pro, uno smartphone dalla super camera e super ricarica

OnePlus ha presentato la OnePlus 9 Series, la sua nuova linea di smartphone che si caratterizzano per il comparto fotografico realizzato in collaborazione con Hasselblad, azienda leader nel settore delle macchine fotografiche e degli obiettivi, per una ricarica super-veloce della batteria (anche in modalità wireless) e per un display davvero interessante. Noi abbiamo provato in maniera approfondita il modello di punta dell’anno, OnePlus 9 Pro, ma anche il “fratello minore”, se così si può chiamare, OnePlus 9 è un ottimo prodotto che offre la maggior parte delle caratteristiche del 9 Pro e può essere un’ottima alternativa per chi vuole spendere un po’ di meno. Anche se, aggiungiamo, a nostro avviso OnePlus ha “giocato bene” anche sul prezzo del 9 Pro, che è di un euro inferiore alla soglia psicologica dei 1.000 euro, soglia ormai oltrepassata da quasi tutti i competitor.

La nuova fotocamera

La fotocamera, lo dicevamo, è la novità principale della Serie 9, e in particolare del 9 Pro: si chiama “Hasselblad Camera for Mobile”, è stata sviluppata in collaborazione con Hasselblad e si porta dietro un investimento, da parte della casa cinese, di ben 150 milioni di dollari in ricerca e sviluppo. La caratteristica principale è quella di portare nel mondo mobile l’iconica gestione dei colori per cui Hasselblad è particolarmente famosa: una calibrazione dei colori che punta a rendere le foto più naturali e più vicine alla realtà. Una collaborazione, spiegano da OnePlus, che ha fatto fare alla casa cinese “il più grande balzo in avanti sulla qualità delle fotografie” ma che è stata anche una grande sfida perché “i sistemi di fotocamera degli smartphone funzionano in modo diverso dalle fotocamere tradizionali e Hasselblad ha requisiti rigorosi per le prestazioni del colore e l’elaborazione delle immagini”. A bordo di OnePlus 9 Pro troviamo una fotocamera principale da 48 megapixel con sensore Sony IMX789 che offre una grande velocità e precisione sulla messa a fuoco sia per le foto che per i video. Troviamo poi una fotocamera ultra-grandangolare da 50 megapixel con sensore Sony IMX766 (3,2 volte più grande di quello dell’iPhone 12 Pro Max, specificano da OnePlus) con una serie di lenti in grado di correggere luce e eventuali distorsioni, soprattutto ai bordi; la stessa fotocamera, tra l’altro, è in grado anche di catturare foto macro in alta qualità. Completano il comparto un teleobiettivo da 8 megapixel con stabilizzazione ottica e un massimo di 30x di zoom digitale, e una fotocamera monocromatica che permette di scattare splendide foto in bianco e nero.

La nostra prova fotografica

Le foto che abbiamo scattato durante le nostre settimane di prova ci sono piaciute molto e confermiamo che lato colore sono davvero molto interessanti. Qualcosina da migliorare forse sullo zoom spinto ai massimi livelli, che in alcune occasioni rischia di “spappolare” l’immagine. Particolare e interessante la modalità che utilizza il software della fotocamera per simulare le lenti tilt-shift (in grado di sfocare una parte della fotografia, lasciando un’altra parte a fuoco). Inoltre con la modalità Hasselblad Pro Mode i fotografi più pratici potranno personalizzare Iso, fuoco, tempi di esposizione, bilanciamento del bianco. Infine ci sono piaciuti molto anche i video: il 9 Pro è in grado di girare immagini fino alla qualità 8K 30fps (ma per la prima volta è possibile girare anche in 4K 120fps). Come si può vedere dalla nostra prova video ottima la messa a fuoco e la stabilizzazione automatica dell’immagine.

Il display e la batteria

Tutti gli approfondimenti della rubrica di innovazione e tecnologia

Le altre due caratteristiche principali che apprezziamo sempre tanto negli smartphone OnePlus sono il display e la ricarica batteria. Il 9 Pro monta un display da 6,7 pollici ultra-fluido QHD+ in grado di tagliare i consumi del 50% passando automaticamente dalla frequenza di aggiornamento a 120Hz (quando facciamo scroll, giochiamo, guardiamo video) a quella a 1Hz (ad esempio quando stiamo leggendo o guardando foto). Molto buona la luminosità, anche sotto la luce diretta del sole. La tecnologia Hyper Touch, inoltre, offre un tempo di risposta molto veloce sui giochi. L’altra caratteristica molto interessante è come sempre la ricarica della batteria: grazie all’adattatore da 65W incluso – sempre presente l’iconico cavo rosso – lo smartphone si carica da 0 al 100 per cento in esattamente 30 minuti. Abbiamo avuto modo di provare anche la ricarica senza fili superveloce del nuovo caricabatterie wireless Warp Charge 50 (venduto separatamente a 69,95 euro): a patto che anche in questo caso il cavo che collega il caricabatterie alla rete elettrica sia connesso all’alimentatore incluso nella confezione dello smartphone riusciremo a ricaricare OnePlus 9 Pro da 0 a 100 in 47 minuti. Il punto a favore di questo caricabatterie è la comodità: basta semplicemente appoggiare lo smartphone sulla piastra di ricarica per iniziare la carica veloce; il punto a sfavore è invece che per poter gestire questa ricarica wireless super-veloce sul caricabatterie sono installate delle ventoline che un po’ si fanno sentire (come quando partono le ventole del laptop), anche se comunque è presente una modalità notturna che permette di azzerare il rumore a patto di abbassare la velocità di ricarica. La batteria da 4.500 mAh è del tipo a doppia cellula, come avevamo già visto sui

Il 9 Pro grazie anche al software Oxygen OS 11 si comporta sempre in modo veloce e fluido, non abbiamo mai riscontrato rallentamenti. A bordo il processore Qualcomm SnapDragon 888 5G, una memoria Ram veloce di tipo LPDDR5; presente anche il protocollo di storage UFS 3.1 che garantisce velocità in lettura/scrittura, funzioni particolarmente utili quando si usano applicazioni molto potenti o giochi. Abbiamo trovato lo smartphone pratico da maneggiare anche se è meglio utilizzare la custodia in silicone inclusa nella confezione per evitare di farlo scivolare. Lo smartphone ha come sempre il selettore laterale per passare al volo dalla modalità suoneria a quella solo vibrazione a quella silenziosa; molto veloce e preciso sia il lettore di impronte digitali sia il riconoscimento del volto. Presente, infine, la certificazione per la resistenza ad acqua e polvere.

Verdetto, disponibilità e prezzi

Dunque un altro ottimo prodotto di OnePlus. Abbiamo apprezzato particolarmente la ricarica super-veloce della batteria e il nuovo comparto fotografico. Tra i lati da migliorare, a nostro avviso, la durata della batteria che è certamente buona, ma forse si poteva osare di più, e la resa delle foto con lo zoom “spinto” al massimo. OnePlus 9 Pro è venduto in tre colori: Morning Mist, Pine Green e Stellar Black. Due le versioni, quella con 8 gigabyte di ram e 128 gigabyte di spazio di archiviazione è venduta a un prezzo di listino di 919 euro; quella con 12 giga di ram e 256 di archiviazione a un prezzo di listino di 999 euro.

Pro e Contro

PRO

  • Nuovo comparto fotografico
  • Ricarica velocissima, cablata e wireless

CONTRO

  • Autonomia della batteria buona ma non eccellente
  • Resa delle foto con zoom al massimo da migliorare

Fonte : Sky Tg24