Non Mi Uccidere, abbiamo intervistato il regista e gli attori! Ecco cosa ci hanno detto

Disponibile da ieri sulle principali piattaforme digitali, Non Mi Uccidere è un thriller romantico con tinte fantasy-horror che vede al centro la storia d’amore tra Mirta e Robin. In occasione della sua uscita abbiamo intervistato i due protagonisti, Alice Pagani e Rocco Fasano, e il regista Andrea De Sica.

Durante la chiacchierata, De Sica (I figli della notte, Baby) ci ha raccontato qualcosa di più sull’origine del progetto: “È una storia che è lunga quasi 16 anni. È iniziato tutto nel 2005 quando Gianni Romoli voleva sviluppare una sceneggiatura dal libro di Palazzolo, Non Mi Uccidere. Me lo fece leggere per capire se un 20enne potesse essere interessato, e io rimasi folgorato dall’idea di fare un film soprannaturale, estremo ed esistenziale come la storia che avevo letto.”

Parlando delle sue principali ispirazioni per il ruolo di Mirta, una ragazza che , la Pagani (già diretta da De Sica in Baby) ha spiegato: “Questa volta ho voluto non cercare troppe ispirazioni, ma concretizzare più quello che avevo scritto e fare più ricerca interiore su me stessa. Però ci sono state due ispirazioni per la storia, una era Romeo e Giulietta perché ero affascinata di approfondire Giulietta attraverso Mirta”. L’attrice ha citato poi citato il dramma coreano Chocolate: “La protagonista è una ragazza che, nonostante i suoi problemi fisici, riesce ad affrontare gli uomini distruggendoli.”

De Sica e i due protagonisti si sono inoltre espressi sulla scena più complicata con cui hanno avuto a che fare nel corso delle riprese. Per tutte le dichiarazioni, vi lasciamo al video completo dell’intervista che potete visionare comodamente all’interno della news.

Qui potete trovare la nostra recensione di Non Mi Uccidere.

Fonte : Everyeye