Colle Oppio, l’iniziativa bipartisan per affidare il playground alle associazioni del quartiere

Dobbiamo tornare a qualche anno fa: nell’ambito dell’accordo con il Coni per le olimpiadi di Roma 2024, l’ente olimpico si era impegnato a porre “un playground in ogni municipio”. Le olimpiadi sono sfumate, l’accordo è rimasto, e il municipio Roma I Centro Storico “ha insistito”, spiega a Roma Today Claudia Santoloce, presidente per il PD della commissione Politiche Sociali e Sport, “perché l’area nel nostro territorio fosse quella di Colle Oppio”. Ora il campo c’è, è stato inaugurato nel 2018, è uno spazio per giocare a basket regolamentare in cui “le ASD potrebbero regolarmente competere nei campionati”, ma non è chiaro di chi sia la competenza per la cura, la valorizzazione e la manutenzione.

“Il playground di Colle Oppio vada al municipio”

Anzi, in effetti è chiaro: del dipartimento comunale e del servizio giardini. E’ per questo però che un’iniziativa bipartisan con due atti gemelli, firmati dal PD del I Municipio e da Fratelli d’Italia del Centro Storico chiede che il comune ceda al più presto la competenza per il playground all’ente municipale, così che la commissione e gli enti amministrativi possano procedere a elaborare un piano di gestione partecipato che coinvolga associazioni, scuole e interessati: “Noi siamo pronti”, spiega Santoloce, “le scuole sono state già audite nel 2018. Il parere della soprintendenza per il Colosseo è positivo. Serve solo l’azione del comune”.

Atti bipartisan

La mozione del Partito Democratico, a firma Santoloce – Marin – Zancla, che RomaToday ha potuto visionare, impegna “la Presidente e l’assessore a sollecitare il Dipartimento affinché al più presto ci sia un protocollo sul Piano di Gestione che coinvolga tutte le realtà interessate a collaborare alla gestione dell’area e che garantisca la fruizione pubblica e gratuita”. La risoluzione di Fratelli d’Italia, a firma Stefano Tozzi, capogruppo del centrodestra nazionale al centro storico, anch’essa visionata da Roma Today, ricorda in premessa che “nella fase di esposizione del progetto di riqualificazione da parte del I Municipio nella Commissione Consiliare competente le associazioni sportive del territorio (sempre avaro di spazi per praticare sport) hanno manifestato una disponibilità a occuparsi della gestione aperta dello spazio sportivo per la manutenzione, pulizia e controllo e che gli stessi Istituti scolastici della zona dalle elementari alle superiori potrebbero utilizzare questo spazio all’aperto per fare sport viste le croniche mancanze di strutture sportive nei loro plessi”. Analogamente i meloniani, che storicamente vivono l’area di Colle Oppio con un occhio particolare, impegnano “Il Presidente e l’Assessore competente ad attivarsi con il Dipartimento Ambiente affinché avvii un protocollo con tutte le associazioni sportive del territorio e con le scuole per gestire unitariamente l’area e farlo diventare un polo sportivo per i giovani del I Municipio”.

FDI: “Pronti a fare un passo indietro per il bene di Colle Oppio”

“Fratelli d’Italia è stata protagonista anche dall’opposizione per riqualificare l’area sport Colle Oppio”, spiega a Roma Today Stefano Tozzi: “Ora che è tutto riqualificato vogliamo una gestione condivisa con le associazioni sportive e le scuole sperando che chi governa Roma Capitale non boicotti tale percorso, che consideriamo ineluttabile per mantenere viva e riqualificata l’area. Siamo disposti a fare un passo indietro come annunciato più volte per arrivare a un atto condiviso con coloro che vogliono il bene di Colle Oppio”, spiega Tozzi, alludendo alla convergenza oggettiva con la maggioranza in Campidoglio. Andrea de Priamo, capogruppo in Campidoglio di FDI, incalza: “Chiederemo anche al Dipartimento di essere parte attiva nella risoluzione della vicenda”. Sul punto, continua Santoloce, il prossimo passo è la convocazione di una commissione congiunta Sport – Ambiente che affronti il da farsi.

Fonte : Roma Today