Metallica, James Hetfield ai bambini: “sono l’esempio di come la musica possa salvare delle vite”. Guarda il video

James Hetfield ha partecipato all’evento virtuale dell’associazione Little Kids Rock che aiuta gli studenti delle scuole pubbliche americane a imparare a suonare fornendo strumenti e corsi di musica, e ha detto a tutti i ragazzi: «Sono qui con voi perché sono un esempio di come la musica possa salvarti la vita. A me l’ha salvata ogni giorno, è sempre stata la mia migliore amica e un modo connettermi al mondo».

James Hetfield è un sostenitore di Little Kids Rock fin dalla sua fondazione. L’organizzazione è nata dall’impegno di David Wish, insegnante in una scuola di San Francisco che ha cominciato a raccogliere strumenti musicali usati dagli amici o dai negozi di seconda mano offrendo lezioni di chitarra gratuite a tutti i suoi studenti dopo la fine dei corsi. Da allora Little Kids Rock ha raccolto l’adesione di molte star del,a musica come Bruce Springsteen, Bille Joe Armstrong, Alice Cooper, Joan Jett, Elvis Costello, e oggi sostiene l’educazione musicale (anche online durante la pandemia di Covdi-19) di 550.000 ragazzi.

James Hetfield ha donato alcuni strumenti e nel 2013 ha anche suonato con il Little Kids Rock Group ad un evento benefico: «Ero emozionato» ha confessato, «C’erano anche i miei figli e tutta la mia famiglia, avevo paura di dimenticarmi le canzoni o che qualcosa non funzionasse nel modo giusto. Suonare per un pubblico di bambini mi ha ispirato tantissimo».

Nel video trasmesso il 14 aprile durante l’annuale evento virtuale di beneficenza di Little Kids Rock James Hetfield ha detto «Sono il cantante e il chitarrista di una band chiamata Metallica da circa 40 anni e sono un sostenitore di Little Kids Rock perché credo sia molto importante che nelle scuole venga offerta a tutti la possibilità di esplorare la musica. Può essere molto utile, e magari può dare vita ad una fantastica carriera. Io sono l’esempio di come la musica possa salvare le vite». James Hetfield ha anche risposto ad alcune domande dei bambini su come ha scoperto la musica e quali strumenti ha iniziato suonare per primo: «Il mio punto di riferimento erano i miei fratelli più grandi, suonavano tutti e in casa mia c’erano sempre strumenti in giro» ha risposto, «La prima cosa che ho fatto è stata pestare i tasti del pianoforte molto forte. Ricordo che a mia madre sarebbe piaciuto vedermi studiare pianoforte, ma io volevo suonare la batteria».

Fonte : Virgin Radio