Brumotti aggredito a Roma, l’inviato di Striscia la Notizia documentava uno spaccio di droga

Nuova agggressione per Vittorio Brumotti. L’inviato di Striscia la Notizia è stato preso di mira da un gruppo di persone mentre stava documentando uno spaccio di droga al Quarticciolo, periferia romana nel quartiere Alessandrino. Da quanto si apprende al momento dell’accaduto la troupe, al lavoro in zona da qualche giorno, stava girando un servizio ed è stata aggredita mentre si trovava in via Ostiuni. Insieme a lui c’erano il giornalista Vincenzo Rubano e il cameraman. Arrivata la chiamata alle forze dell’ordine, con la richiesta urgente d’intervento, sul posto sono giunte diverse pattuglie dei carbinieri, che hanno messo fine al pestaggio e protetto la squadra di Canale Cinque, che è stata portata al sicuro. In un video pubblicato dalla pagina Instagram ‘Case Popolari’ c’è tensione in strada, un gruppo di persone insulta i militari a presidio.

Ennesima aggressione per Brumotti

La notizia dell’aggressione di Vittorio Brumotti ha fatto presto il giro dei social, tantissimi i messaggi di solidarietà nei confronti dell’inviato e della sua trope. Brumotti nelle sue storie Instagram ha diffuso commenti particolarmente violenti: “Avete fatto bene” un plauso agli aggressori, oppure minacce “Fai il bravo a Roma che ti svegli dentro ad un sarcofago nell’Oceano Atlantico”. Sulla vicenda indagano i carabinieri di competenza territoriale, che hanno ricostruito la dinamica dell’accaduto e sono a cacca dei responsabili. Brumotti, Rubano e il cameraman sono stati medicati per alcune escoriazioni. Per Brumotti si tratta dell’ennesimna aggressione, l’inviato in biclicletta ha svolto servizi per documentare situazioni di degrado e di spaccio di sostanze stupefacenti in varie città italiane.

Fonte : Fanpage