Agriturismi, il Lazio approva il regolamento

Era stata Coldiretti la scorsa settimana a segnalare che gli agriturismi del Lazio avevano “presenze ridotte anche del 77%” e “perdite del fatturato per il 60%” a causa della pandemia. Oggi la Regione Lazio prova a dare un primo segnale di presenza riguardo un comparto importante dell’economia turistica regionale, approvando il regolamento regionale per gli agriturismi. Una misura che comprende alcuni importanti adempimenti di semplificazione fra cui, si legge in una nota diffusa dalla giunta regionale del Lazio, “l’adeguamento alla legge regionale 1/2020 relativa alle Misure per lo sviluppo economico, l’attrattività degli investimenti e la semplificazione, la classificazione delle aziende agrituristiche e la concessione in uso del marchio nazionale “Agriturismo Italia”.

“Parola chiave: semplificazione”

Si tratta, dichiara l’assessora all’Agricoltura regionale Enrica Onorati, di un testo che emerge “dal lungo e proficuo lavoro di confronto e di concerto del Tavolo della diversificazione composto dalle associazioni di categoria – insediato presso il nostro Assessorato e coordinato dalla nostra Direzione – e della Commissione Agricoltura e Ambiente in Consiglio regionale”. Parola chiave della normativa approvata è semplificazione amministrativa, che è “parte integrante del percorso di ripresa economica della Regione Lazio, specie in un momento così delicato come quello attuale per il persistere dell’emergenza sanitaria. Semplificazione vuol dire passaggi amministrativi celeri, ma anche risposte certe, efficaci ed efficienti da parte delle Istituzioni”.

Fonte : Roma Today