Senza Freni, quando il film con Joseph Gordon Levitt venne accusato di plagio

Usciva nel 2012 l’action thriller metropolitano dedicato ai riders Premium Rush, tradotto in italiano Senza Freni, opera scritta e diretta da David Koepp al suo sesto lungometraggio che vedeva tra i protagonisti principali l’allora lanciatissimo Joseph Gordon-Levitt, Michael Shannon (La Forma dell’Acqua) e Jamie Chung.

Oltre a rivelarsi purtroppo un insuccesso in termini d’incassi, raccogliendo globalmente appena 31,1 milioni di dollari a fronte di 35 milioni di budget, il film di Koepp finì nel fuoco incrociato dei media anche a causa di una pesante accusa di plagio poco prima dell’uscita, mossa dall’autore Joe Quirk nel 2011.

Lo scrittore sosteneva infatti che Senza Freni era in realtà quasi interamente basato sul suo romanzo The Ultimate Rush pubblicato nel 1998, il che lo spinse a denunciare la produzione e Koepp per plagio nel Distretto Settentrionale della California. La causa rivendicava molte somiglianza nelle due trame, nei nomi dei personaggi e anche in diverse scene. Secondo Quirk, per altro, Sony Pictures, società madre della Columbia Pictures citata in giudizio, “aveva violato dei termini di un contratto implicito“, affermazione che il giudice distrettuale Richard Seeborg rifiutò di rigettare tra gli atti.

Alla fine, il 2 aprile del 2013, un anno dopo l’uscita di Senza Freni al cinema, lo stesso Seeborg decise di archiviare il caso, ritenendo in ultima analisi che le due opera non fossero sostanzialmente simili. Se siete interessati a recuperare il film, Senza Freni andrà in onda questa sera, 20 aprile 2021, alle ore 21:10 su Paramount Channel.

Fonte : Everyeye