Milner del Liverpool: “A me la Superlega non piace, hanno deciso senza consultarci”

James Milner è uno dei leader del Liverpool, oltre a essere uno dei calciatori inglesi più forti della sua generazione. Ha personalità da vendere il jolly di Klopp che dopo il pareggio per 1-1 di Leeds si è presentato davanti ai microfoni della TV e ha detto chiaramente di essere contrario alla Superlega e come aveva già dichiarato il tecnico Klopp, Milner ha confermato che i calciatori non era a conoscenza del progetto.

La Superlega non è un’idea che mi piace, spero che non diventi realtà. Noi giocatori non sapevamo nulla, hanno deciso senza consultarci. Abbiamo scoperto tutto stanotte, e abbiamo molte domande da porre al club.

Senza nascondersi l’esperto giocatore del Liverpool si schiera, come ha fatto la gran parte del mondo del calcio, contro la Superlega. Ed è clamoroso perché Milner in pratica attacca la sua società e dice chiaramente che lui e i suoi compagni non ne sapevano nulla.

Klopp: “Non criticatemi per la Superlega”

Milner ha confermato le parole del suo allenatore che prima della partita di Leeds aveva dichiarato che lui non era stato consultato. Dopo il Monday Night Klopp ha detto che i suoi ragazzi non meritano gli insulti dei tifosi – li hanno ricevuti all’esterno di Anfield e all’arrivo con il pullman a Leeds:

Criticatemi per tutto, ma non per questo. Siamo persone anche noi, non meritiamo insulti dei tifosi all’esterno dello stadio, non meritiamo quello che è successo ad Anfield oggi. Siamo persone anche noi, ne sappiamo quanto voi.

Prima della partita Klopp aveva confermato di essere contrario al progetto di Superlega. Parole sincere di un grande uomo di sport:

Le persone non sono felici, lo so, in questa decisione io non sono coinvolto. Il mio obiettivo è stato sempre quello di far parte della Champions. Mi piace l’idea che il West Ham possa giocare la Champions. La parte più importante del calcio è rappresentata dai tifosi.

Fonte : Fanpage