Costa a Sky TG24: “Si può valutare coprifuoco oltre le 22”

Lo ha detto, a commento del percorso graduale di riaperture deciso dal Governo,  Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, intervenuto a Sky TG24 nel corso di “Buongiorno”. “Finalmente la politica si è assunta la responsabilità di decidere.  Ci vuole tanta responsabilità e consapevolezza, siamo all’inizio di un percorso”, ha aggiunto

“Credo che una riflessione sull’allungare di un’ora il coprifuoco, soprattutto consentendo la cena nei ristoranti e all’aperto, possa essere una riflessione sulla quale approfondire”. Sono le parole, a commento del percorso legato alle riaperture e deciso dal Governo, di Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, intervenuto a Sky TG24 nel corso di “Buongiorno”. “L’importante è che da lunedì prossimo il nostro Paese inizi un percorso graduale, ma non è un ‘liberi tutti’”, ha ribadito. “Il Paese ci chiedeva una discontinuità e mi pare che le scelte che il premier Draghi ha espresso in conferenza stampa siano scelte di responsabilità”, ha sottolineato Costa. “Finalmente la politica si è assunta la responsabilità di decidere. Ci vuole tanta responsabilità e consapevolezza, siamo all’inizio di un percorso”, ha detto ancora.

Costa: “A giorni linee guida su scuola, comprendo i timori dei presidi”

Covid, Draghi annuncia le riaperture: cosa cambia dal 26 aprile

Nel corso del suo intervento, Costa ha toccato anche il tema del ritorno sui banchi. “Posso comprendere i timori dei presidi, considerato che si tratta di passare da una situazione di scuole chiuse a un ritorno totale. Mi preme sottolineare come far tornare i nostri ragazzi in classe sia una buona notizia, e sicuramente ci siamo assunti la responsabilità di questa scelta”, ha commentato il sottosegretario alla Salute. “Credo che tra oggi e domani saranno giornate di intenso lavoro e piena condivisione con i sindacati e con le Regioni. Condivideremo quelle che saranno le procedure, insieme ovviamente al Cts. Certamente quello dei test salivari può essere un tema che può dare una soluzione”, ha spiegato. “Siamo convinti che, nel giro di un paio di giorni, condivideremo quelle che saranno le linee guida per creare le condizioni per far tornare i nostri ragazzi nelle aule”.

Superlega, il Governo non ha ancora preso posizione

Tra gli argomenti toccati, anche quello della Superlega di calcio. “Al momento non c’è una posizione da parte del Governo, valuteremo ed esprimeremo un parere”, ha spiegato ancora Costa. “Credo che in tutti i campi e anche nello sport tutti i cambiamenti dovrebbero avvenire attraverso un percorso condiviso. Gli strappi e le fughe in avanti finiscono per creare tensioni”, ha detto. “Capisco che intorno al calcio i denari e gli interessi sono tanti, ma mi auguro che il calcio rimanga uno sport e non si cerchi di trasformarlo in solo spettacolo”, ha quindi concluso il sottosegretario.

Fonte : Sky Tg24